“L’invito che sono qui a trasmettervi, già diffuso da altri sindaci, dai Governatori di Regione e dai rappresentanti del Governo è quello di attenervi scrupolosamente alle norme consigliate a livello nazionale. La prima norma è quella di restare a casa, evitare i contatti interumani, evitare le concentrazioni anche in ambienti all’aperto, limitatevi ad uscire solo per gravi motivi di salute, o per motivi strettamente connessi alla vostra attività lavorativa, o all’approvvigionamento della spesa. La spesa quotidiana andrebbe fortemente limitata, possibilmente  una o massimo due volte a settimana, in base alle esigenze individuali. Rispettate le indicazioni che vi forniscono le Forze dell’Ordine che stanno fattivamente operando su tutto il territorio, collaborando con noi con impegno costante e  senso di responsabilità, per far fronte a questa emergenza sanitaria di cui noi non conosciamo ancora l’esatta entità. Come medico ribadisco che il COVID- 19 è un virus di cui non conosciamo ancora una esatta connotazione dei meccanismi di diffusione e trasmissione. Pertanto l’unico modo per arrestare questa avanzata  è quello di isolarci il più possibile. Tutta la mia stima e solidarietà agli operatori che stanno operando sul campo e vorrei che questa responsabilità e serietà coinvolgesse tutta la cittadinanza.

Vi ringrazio in anticipo per ciò che metterete  in atto in base alle raccomandazioni”.