Villa San Giovanni In Tuscia - Presepe

Grande successo per la Rievocazione vivente della Natività e dell’Epifania dal titolo “E nel cielo apparve una stella…” che si è svolta a Villa San Giovanni in Tuscia Domenica 5 Gennaio, all’interno della splendida chiesa seicentesca di Santa Maria della Neve.

Nato inizialmente da un’idea di Angelo Capuzzi, – scrive Micaela Merlino – l’evento è stato proposto e organizzato dall’Associazione Scientifico-Culturale “Antiqua Tellus-Centro Studi Mons. Simone Medichini”, in collaborazione con la Parrocchia di San Giovanni Battista, i bambini e le bambine del Catechismo, e il sostegno dell’Amministrazione Comunale, che ha anche inserito l’evento nel calendario delle manifestazioni culturali natalizie.

Alle ore 15.00 nella chiesa gremita di pubblico ha avuto inizio lo spettacolo, al quale hanno partecipato, portando i loro saluti, il Sindaco Dott. Fabio Latini e il Parroco Don Paolo Canalis. La rappresentazione si è svolta in due parti principali: nella prima dopo un breve canto assolo di introduzione eseguito dalla scrivente, ha avuto inizio la rievocazione vera e propria della Natività di Gesù Bambino nella grotta di Betlemme, con ragazzi e bambini che hanno interpretato i ruoli di Maria, Giuseppe, i pastori e gli Angeli,  tutti abbigliati con i tipici costumi dell’epoca. Poi è stata la volta dei Re Magi, che guidati dalla stella cometa sono arrivati fino alla capanna di Gesù Bambino e gli hanno offerto i loro preziosi doni, oro, incenso e mirra.

Tutte le scene sono state animate dalla voce narrante fuoricampo della sottoscritta, recitando alcuni brani del Vangelo di Luca e di Matteo riguardanti la nascita di Gesù e il viaggio dei re Magi fino a Betlemme. Nella seconda parte al suono di “Tu scendi dalle Stelle” sono entrati in scena i bambini e le bambine, ed ha avuto inizio la loro esibizione in coro per dedicare a Gesù alcune tra le più belle canzoni natalizie. I canti si sono alternati a pezzi musicali suonati da una piccola orchestra formata da giovanissimi suonatori di chitarra, violino e flauti.

I bambini e le bambine hanno poi dedicato a Gesù alcune poesie piene di sentimento, tra le quali la più toccante è stata quella di Santa Madre Teresa di Calcutta sul Natale. Il gran finale dello spettacolo si è svolto all’insegna dell’allegria. Per festeggiare la tradizionale Befana tutti i bambini hanno sfilato uno accanto all’altro, battendo le mani al suono della canzone “La chiamano Befana”, e spontaneamente anche il pubblico ha partecipato unendosi al battito di mani.

La manifestazione si è conclusa con la consegna ai bambini degli Attestati di partecipazione, da parte del Sindaco Fabio Latini, del Parroco Don Paolo Canalis e del Vicepresidente di “Antiqua Tellus” Angelo Capuzzi. Come Presidente dell’Associazione desidero ringraziare il Sindaco e il Parroco per il loro sostegno, tutti coloro che hanno collaborato alla realizzazione della Rievocazione, soprattutto i soci Angelo Capuzzi e Giancarlo Ventura per l’allestimento scenografico, le luci e le musiche, Pier Luigi Olivieri e sua figlia Alba, Marcello Caporossi, Mario Gasbarri, Rita Paccaroni, le catechiste Elvira e Rossella, e tante altre persone che a vario titolo hanno contribuito alla riuscita della manifestazione. Un pensiero speciale di gratitudine va soprattutto ai bambini e alle bambine che si sono esibiti con grande bravura, spontaneità ed entusiasmo.