VITERBO – “A un anno dalla vittoria del No al Referendum costituzionale (4 dicembre 2016), si lavora per raccogliere le energie che hanno portato a quel successo di popolo. Nel nostro territorio, l’affermazione del No e la partecipazione al voto hanno superato la media nazionale. Molte e molti avrebbero voluto immediatamente continuare il percorso della campagna referendaria per la piena attuazione della Costituzione.

Oggi emerge con forza la necessità di dare voce alle tante e ai tanti che rischiano, alle prossime elezioni politiche, di non avere rappresentanza.

“Alle prossime elezioni politiche nessuno si farà carico delle esigenze della stragrande maggioranza del nostro Paese: se nessuno ci rappresenta e se noi siamo la maggioranza di questo Paese, perché non provare a rappresentarci da soli?” .

Con queste parole, il Collettivo Ex OPG Occupato-Je so’ pazz’ di Napoli ha lanciato un’assemblea nazionale a Roma il 18 novembre scorso, la quale – sia pur organizzata in pochissimi giorni – ha riempito il vuoto lasciato dalla cancellazione dell’appuntamento del Brancaccio, facendo il pieno di partecipanti.

Da quel giorno la voglia di partecipazione si è diffusa in tutto il Paese, con un crescendo di adesioni al progetto e un proliferare di assemblee in tante città di tutta Italia. Anche nella Tuscia l’appello di Potere al Popolo #accettalasfida. ha suscitato l’interesse e l’adesione di singoli cittadini, organizzazioni e associazioni, che hanno deciso di convocare un’Assemblea provinciale per il 16 dicembre pv. presso lo spazio Arci “Il Cosmonauta” a Viterbo (Pianoscarano), dalle ore 16:30 alle ore 19:00.

L’assemblea, che è aperta a tutta la cittadinanza del territorio, lancerà il progetto di una lista nazionale “Potere al Popolo” e vedrà il contributo di una rappresentanza dell’ Ex OPG Occupato – Je so’ pazz’.”

Il Comitato promotore di Viterbo e della Tuscia

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email