L’assessore Mancini: “Ci scusiamo per gli iniziali disagi che potrebbero verificarsi nei primi giorni, la migrazione in ANPR utile al miglioramento e alla velocizzazione dei servizi”

Lunedì 30 novembre e martedì 1 dicembre gli uffici anagrafici di piazza Fontana Grande e via Garbini resteranno chiusi. Tale chiusura si rende necessaria per consentire all’anagrafe di Viterbo di migrare nel sistema ANPR – Anagrafe nazionale della popolazione residente. A informare gli utenti è l’assessore ai servizi demografici Alessia Mancini, che spiega: “Gli uffici riapriranno al pubblico con i consueti orari da martedì 2 dicembre. Nei primi giorni si potrebbero verificare alcuni momentanei disservizi causati dall’avvio dei nuovi sistemi, con conseguenti ritardi e un po’ di fila. Ce ne scusiamo in anticipo qualora tutto questo dovesse accadere. Questo passaggio in ANPR, ovvero la banca dati nazionale nella quale stanno confluendo progressivamente le anagrafi comunali, consentirà alla nostra città e al nostro comune di entrare a far parte di una rete di servizi anagrafici di respiro nazionale, con notevoli miglioramenti per quanto riguarda la gestione dei servizi anagrafici e concreti benefici per tutti i nostri cittadini. I vantaggi dell’ANPR riguarderanno, infatti, la velocizzazione di numerose pratiche richieste ai servizi demografici, come cambi di residenza, atti di stato civile per nascite, decessi, pubblicazioni di matrimonio, o nei rapporti con enti esterni, quali le ASL o l’Agenzia delle Entrate, che fino a oggi hanno sempre richiesto tempistiche più lunghe.
Sono soddisfatta di questo importante risultato – ha aggiunto l’assessore Mancini -: un plauso particolare va fatto soprattutto agli impiegati dell’anagrafe del nostro Comune, che nonostante la carenza di personale hanno svolto un egregio lavoro di bonifica dei dati, permettendo il raggiungimento del risultato. Questo subentro nel nuovo sistema e l’inserimento di nuovo personale assunto proietta i nostri uffici verso una riorganizzazione di tutti quei servizi che negli ultimi anni hanno subito diversi ritardi, arrecando disagi a tutti i cittadini. Una situazione che sta notevolmente migliorando. Continueremo a impegnarci affinché sia reso al cittadino un servizio sempre più rapido ed efficiente”.