Si è tenuta ieri pomeriggio alle 16, presso il nido comunale I Cuccioli, l’assemblea di apertura dell’anno educativo 2018/19. Presenti all’incontro l’assessore ai servizi sociali e alle politiche per la famiglia Antonella Sberna, il consigliere Matteo Achilli, la coordinatrice pedagogica Rosa Maria Purchiaroni, il gruppo educativo e gli utenti.

“In apertura di questo anno educativo rivolgo a tutti il mio più caloroso saluto istituzionale – ha esordito l’assessore Sberna -. Un saluto e anche un pensiero di una mamma: prima di essere assessore sono un genitore che attraversa con la propria bambina le stesse esperienze che state vivendo voi con i vostri piccoli. Fin dai primi giorni del mio insediamento infatti ho voluto incontrare le rappresentanti dei nidi, conoscerle e capire subito quali potessero essere le esigenze e le problematiche prima dell’inizio dell’anno educativo. Questo è uno dei servizi sul quale intendo puntare con grande attenzione, ora e negli anni futuri. Un segnale lo abbiamo già dato con l’amministrazione aggiungendo dieci posti nido tra comunali e convenzionati, i cui neo iscritti potranno essere inseriti già i primi giorni di novembre”.

Molti i punti all’ordine del giorno dell’assemblea, tra cui l’elezione dei nuovi membri del Comitato di Gestione, l’approvazione del calendario scolastico regionale e la presentazione del piano di attività educative 2018/19, su cui ci si è soffermati particolarmente. È stato infatti dato risalto alla pianificazione progettuale relativa alla continuità asilo nido e scuola dell’infanzia, nell’ottica del lavoro che si sta programmando riguardo allo 0-6, e alla formazione integrata per tutti gli educatori dei nidi. “L’assessorato in quest’ottica sarà molto attento e presente nella realizzazione degli eventi educativi programmati – ha aggiunto Antonella Sberna – di concerto con le famiglie, con il gruppo educativo in apertura al territorio, facilitando la connessione contestuale di tutte le realtà che ruotano intorno al bambino, la cui centralità resta l’obiettivo educativo/sociale sul quale l’amministrazione ha già iniziato a investire energie e risorse. Ringrazio pertanto tutto il personale educativo e la loro coordinatrice, poiché operano con passione credendo nel proprio lavoro. Ringrazio tutti i genitori che hanno voluto dare fiducia all’amministrazione, scegliendo questo nido, con l’auspicio di ‘crescere’ insieme, unendo le forze di tutti coloro che hanno la quotidiana responsabilità dell’educazione: diretta, da parte del personale educativo, e indiretta, per quanto di competenza dell’istituzione pubblica”, ha aggiunto e concluso l’assessore Sberna, augurando a tutti buon lavoro.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email