VITERBO – “L’antico sito archeologico di Ferento, che da due anni è visitabile grazie all’impegno dei volontari dell’associazione Archeotuscia e che con un recentissimo intervento di ripulitura è stato nuovamente liberato da erbacce e vegetazione che coprivano la zona, resterà aperto alle viste per tutto il periodo del lungo week end pasquale e durante i “ponti” del 25 aprile e del primo maggio.

L’accesso all’area sarà possibile tutti i venerdì, sabato e domenica dalla 10 al tramonto, martedì, mercoledì e giovedì dalle 14 al tramonto. Aperture sono previste anche per la giornate di “Pasquetta” e lunedì 24 aprile.

L’ingresso è gratuito (con una libera offerta a favore dell’associazione Archeotuscia per contribuire ai necessari lavori di manutenzione) e i volontari provvedono ad accompagnare i visitatori.

Dei trenta ettari sui quali si estendeva l’antica città di Ferento, prima romana e poi medievale, è possibile visitare una parziale, ma significativa area comprendente, oltre il famoso teatro, le terme, il decumano e, dopo un recente intervento, anche la “domus”.

L’impegno dell’associazione, insieme a Comune, Soprintendenza dell’Etruria Meridionale e la Famiglia Vergati proprietaria dell’area, è quello di riportare il sito arc heologico al suo antico splendore, perché considerato tra i più importanti e conosciuti centri antichi presenti nel territorio della provincia di Viterbo”.

Archeotuscia Onlus – Viterbo

Commenta con il tuo account Facebook