Grazie alla cartella clinica informatizza e alla app dedicata che consentono un contatto diretto per le persone con diabete, bambini e adulti   Dall’11 marzo ad oggi, in 7 settimane di lockdown, su 1276 visite prenotate presso la Rete diabetologica…

Per leggere questo articolo

Accedi o registrati

Articolo precedenteIl problema della seconda casa al mare
Articolo successivoViterbo, rinviato intervento di sanificazione per avverse previsioni meteo