Nella seconda giornata della Coppa Lazio la Stella Carni Viterbo Baseball non riesce a ripetere la splendida prestazione di domenica scorsa, perdendo entrambi gli incontri.

Nel primo incontro i ragazzi Viterbesi avevano di fronte i neo campioni d’Italia under 15 dell’Accademy Nettuno, risultato finale 11 a 2 per il Nettuno.

I ragazzi viterbesi iniziavano subito bene , segnando due punti nel primo inning grazie alle valide di Bertollini e Ceccariglia. Il Nettuno nell’suo attacco segnava subito tre punti. La difesa, fino a quel momento perfetta, commetteva una lunga serie di errori, un Ceccariglia non proprio in giornata sul monte permetteva al Nettuno di prendere il largo. Sconfitta che ci stava tutta, considerando che di fronte c’erano i campioni d’Italia.

La seconda partita vedeva i ragazzi viterbesi giocare contro i Brewers Roma. Il lanciatore partente, Eiguchi Di Martino, concedeva qualche base su ball di troppo e la difesa si mostrava ancora fallosa. I ragazzi romani, con merito, si portavano in tre inning sul 7 a 3. Purtroppo a causa di un infortunio a Bertollini, si doveva cambiare la rotazione sul monte e Eiguchi Di Martino veniva sostituito da Fortunati, che comunque grazie anche alla difesa, che si ricordava come giocare a baseball ( due i doppi giochi difensivi) limitava i danni incassando un solo punto.

Nell’ultimo attacco i ragazzi viterbesi riuscivano a segnare soltanto due punti, chiudendo la partita sul punteggio di 8 a 6 per i Brewers, che hanno meritato di vincere l’incontro.

Il manager ha commentato così entrambi gli incontri“ La prima partita ci vedeva affrontare i neo campioni d’Italia Under 15, quindi una sconfitta che ci sta tutta. Rammarica come è avvenuta, la squadra si è arresa tropo presto commettendo errori in difesa che ci fanno fare un po’ di autocritica. Errori banali che la squadra solitamente non commette. Diversa è stata la seconda partita contro i Brewers Roma. I ragazzi hanno giocato per la maggior parte del tempo contratti, Eiguchi Di Martino, sul monte era molto nervoso e non riusciva trovare l’area dello strike e soprattutto non aveva la solita velocità nei lanci. Poi l’infortunio di Bertollini ci ha costretti a cambiare in corsa la strategia della partita costringendoci a tenere sul monte il lanciatore partente più del dovuto. Abbiamo dovuto spostare Fortunati da ricevitore a lanciatore e questo ha fatto risvegliare i ragazzi, autori in difesa di due doppi giochi e per un paio di inning si è vista un’altra squadra più motivata e con voglia di vincere, ma ormai era troppo tardi per recuperare lo svantaggio. Note positive sono arrivate da Colettini, ormai costante , autore si una splendida partita ,in battuta un doppio contro l’Accademy Nettuno e due singoli con i Brewers; da Grasselli, buona la sua prova in difesa. Siamo a fine stagione e forse i ragazzi sono un po’ stanchi mentalmente, infatti non tutti avevano la giusta concentrazione e la grinta per affrontare i due incontri. Siamo una squadra con poca esperienza, ma, tirando le somme della stagione, il risultato e più che positivo per la crescita che i ragazzi hanno dimostrato e qualche piccolo incidente di percorso ci può stare. Sarà compito dello staff tecnico continuare a farli crescere con la giusta mentalità. I ragazzi sono splendidi e il loro impegno è costante, sicuramente diventeranno una grande squadra.”

Articolo precedenteIl presepe vivente di Tarquinia nel borgo della chiesa di Santa Maria in Castello
Articolo successivo“Sport in piazza” la manifestazione del Coni fa tappa a Vasanello