VITERBO – Il Centro Provinciale per l’Istruzione degli Adulti (C.P.I.A.) 5 interprovinciale Viterbo-Roma, in qualità di capofila dei 10 CPIA del Lazio, ha ricevuto il finanziamento MIUR per euro 49.208,89 per la costituzione di un Centro di Ricerca, Sperimentazione e Sviluppo nella Regione Lazio, ottenendo dalla Commissione di Valutazione nazionale il punteggio più alto con punti 93/100.

Si tratta di un’ importante conferma delle possibilità che si aprono per questa nuova tipologia di istituzione
scolastica, che si configura a livello normativo come rete territoriale di servizi (D.P.R. 263/2012, Accordo Stato Regioni del 2014).

La rete dei CPIA del Lazio è fortemente sostenuta dal direttore dell’Ufficio Scolastico Regionale del MIUR,
dott. Gildo De Angelis, sulla base dell’aderenza alle indicazioni ordinamentali curate dal coordinatore
nazionale del progetto PAIDEIA dei CPIA, dirigente tecnico del MIUR Sebastian Amelio.

Giovedi 30 marzo, per l’avvio operativo del Centro di Ricerca per l’educazione permanente, che avrà sede
in Viterbo, si è riunito il Gruppo di Ricerca costituito dai docenti designati dei C.P.I.A. del Lazio e degli
istituti serali di II^ grado, sotto la guida della prof.ssa Patrizia Sibi dell’Università della Tuscia, partner di
progetto, alla presenza di tutti i dirigenti scolastici dei C.P.I.A del Lazio.

Le attività operative sono state avviate presso la nuova sede del C.P.I.A. 5 a piazza M. Fani, nei locali del
piano rialzato dell’ex Questura, alla presenza del presidente della Provincia di Viterbo Mauro Mazzola, del
dirigente ai lavori pubblici Ernesto Dello Vicario e del geometra Nazareno Firmani.

All’invito hanno risposto anche i dirigenti della provincia per la Formazione Professionale e per le Politiche
del Lavoro, Franco Fainelli e Daniela Natale, con la responsabile CPI dott.ssa Maria Rita Gatta.

La dirigente scolastica del C.P.I.A. 5, Francesca Sciamanna, coadiuvata da tutto lo staff della scuola, ha ringraziato il presidente della provincia e i suoi collaboratori per l’impegno e la sensibilità dimostrati in questi mesi, che hanno consentito a questa nuova tipologia di Istituzione scolastica di avere una propria sede nella città di Viterbo.

Già lo scorso a.s. il C.P.I.A. 5 aveva ottenuto un finanziamento PON di circa 46.000,00 euro, investiti in dotazioni informatiche alle sedi associate e nell’allestimento di un laboratorio digitale dotato di rete LAN-WLAN nella sede di piazza M. Fani.

Nei mesi precedenti il C.P.I.A. 5 ha provveduto a sostenere le spese e le operazioni di manutenzione ordinaria per poter rendere funzionale la sede di Viterbo nel più breve tempo possibile, con l’impegno di tutto il personale e in particolare della DSGA Ada Bellettini, del vicepreside Alessandro Bellatreccia e del collaboratore scolastico Bruno Baiocco, vista anche la necessità di reperire locali per l’ulteriore importante allestimento del Centro Ricerca ottenuto con il recente finanziamento.

Il Centro Provinciale per l’Istruzione degli Adulti (C.P.I.A.) è una nuova tipologia di istituzione scolastica
autonoma appartenente al I grado di istruzione e facente parte del sistema nazionale di istruzione – MIUR –
istituita a partire dal 2014 su tutto il territorio nazionale e dal 2015 nel Lazio, con delibere delle Regioni
nell’ambito del dimensionamento della rete scolastica.

Il C.P.I.A. 5 del Lazio è a Viterbo, è uno degli 11 C.P.I.A. interprovinciali istituiti in Italia ed è articolato in una
sede amministrativa su Viterbo e 5 sedi associate su scuole di Viterbo, Civitavecchia, Ladispoli, Fiumicino e
Ostia.

Il C.P.I.A. si occupa di educazione permanente, curando in modo specifico il rientro nei percorsi di istruzione del I ciclo (ex licenza scuola media) dei minori che abbiano compiuto i 16 anni e della popolazione adulta sprovvista di relativo titolo di studio; inoltre organizza percorsi per la certificazione delle competenze relative agli insegnamenti generali del primo biennio degli istituti tecnici, professionali e licei artistici.

I corsi si svolgono per classi di livello, in orari antimeridiani, pomeridiani e serali ovviamente gratuiti e vengono erogati per unità di apprendimento attraverso il sistema di riconoscimento dei crediti, che consente la flessibilizzazione e la personalizzazione del percorso attraverso la redazione del Patto Formativo Individuale; in tal modo lo studente diventa soggetto attivo del proprio processo di apprendimento.

In particolare il percorso del secondo periodo è del tutto innovativo e consente agli studenti il riconoscimento delle competenze per il rientro in istruzione presso i corsi serali negli istituti tecnici, professionali e licei artistici, agevolando il raggiungimento del diploma di istituto superiore per gli studenti lavoratori o per coloro che abbiano difficoltà a frequentare la scuola del mattino.

In accordo di rete con le scuole del II^ grado ad indirizzo tecnico, professionale e artistico distribuite sul territorio interprovinciale di competenza – a Viterbo l’ITE P. Savi e l’ITIS L. da Vinci, a Tarquinia l’IIS Cardarelli, a Civitavecchia l’IIS Calamatta e l’Alberghiero Stendhal, a Bracciano l’IIS Paciolo, a Fiumicino l’IIS Baffi, a Ostia gli IISS Toscanelli e Faraday- il C.P.I.A. 5 collabora all’obiettivo di abbassare l’elevato grado di dispersione
scolastica esistente nel nostro paese.

Altro compito specifico del C.P.I.A. è quello di offrire la formazione linguistica sulla conoscenza della lingua e cultura italiana ai cittadini stranieri a livello A2 del quadro europeo delle lingue (QCER), ai fini dell’Accordo
per l’integrazione dello Straniero, che prevede una serie di azioni interistituzionali concordate tra Ministero
dell’Istruzione e Ministero dell’Interno, attraverso le sinergie operative con le Questure e le Prefetture.

Il C.P.I.A è pertanto l’unica sede istituzionale di erogazione di corsi gratuiti di Italiano L2 per stranieri che abbiano necessità dell’attestazione della conoscenza della lingua italiana a livello A2 del Quadro Europeo delle lingue, nel rispetto della normativa sull’Accordo per l’integrazione dello straniero (D.P.R: 179/2011); questi corsi vengono organizzati in orari sia antimeridiani che pomeridiani e serali e vengono il più possibile flessi secondo le esigenze dell’utenza.

Il C.P.I.A., in sinergia con le Prefetture, è anche la sede di erogazione dei test di Italiano L2, altro percorso cui i cittadini stranieri possono accedere per l’attestazione di conoscenza della lingua.

Inoltre questa scuola organizza, per conto della Prefettura, anche le sessioni di Conoscenza della cultura civica in
Italia, previste dalla normativa vigente, che i cittadini stranieri devono sostenere sempre all’interno degli
adempimenti previsti per l’Accordo per gli stranieri.

SONO APERTE LE ISCRIZIONI a.s. 2017/18, AI PERCORSI ORDINAMENTALI PER LA EX LICENZA MEDIA,
PER LE COMPETENZE DEL PRIMO BIENNIO SUPERIORE E PER I PERCORSI DI ITALIANO PER
STRANIERI.

Per informazioni rivolgersi alla sede amm.va del C.P.I.A. 5 presso il Provveditorato agli Studi di Viterbo (Ufficio Scolastico Provinciale) via del Paradiso 4, tel 0761 098744 – aperto tutti i giorni, escluso il sabato. Per i percorsi relativi ai diplomi superiori, rivolgersi c/o le sedi degli istituti di II Grado citati sopra”.

La DIRIGENTE SCOLASTICA
Francesca Sciamanna

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email