VITERBO – La bella stagione è in arrivo e, con essa, tornano anche i più succulenti frutti che la nostra provincia sa offrirci a cavallo tra primavera ed estate. Stiamo parlando ovviamente delle ciliegie, che anche quest’anno, come avvenuto nel 2016, saranno protagoniste di un evento speciale ad esse dedicato: “Ciliegie in comune”.

I Comuni di Viterbo e Celleno tornano infatti a fare sinergia con l’obiettivo di promuovere al meglio le ciliegie del territorio.

Il primo appuntamento è fissato per sabato 27 maggio nel cortile di Palazzo dei Priori. A seguire gli eventi di Sant’Angelo di Roccalvecce (dal 2 al 4 giugno) e Celleno (dal 9 all’11 giugno).

“Dopo il grande successo dello scorso anno – spiega l’assessore alla Cultura Antonio Delli Iaconi – in cui tutte le ciliegie andarono a ruba nel giro di poche ore, quest’anno ci siamo attrezzati triplicandone la quantità che verrà offerta. Non mancheranno ovviamente i prodotti preparati con questo straordinario frutto e ulteriori prodotti dell’artigianato locale”.

“I consensi ricevuti lo scorso anno – ha aggiunto il consigliere comunale di Viterbo, Mario Quintarelli – ci ha dato ulteriore entusiasmo. La valorizzazione delle nostre eccellenze è fondamentale e poterlo fare in sinergia con altre realtà della provincia ci rende ancor più orgogliosi”.

Dello stesso avviso anche il sindaco di Celleno, Marco Bianchi: “L’area che comprende Viterbo, Sant’Angelo di Roccalvecce e Celleno è da sempre rinomata per la coltivazione delle ciliegie. Per questo ritengo che sia giusto e doveroso che tutte e tre le realtà uniscano le proprie forze per mettere in vetrina questo straordinario prodotto che ne caratterizza il territorio e per il quale abbiamo creato un consorzio a cui, mi auguro, possano partecipare il maggior numero di realtà locali”.

Soddisfatto e orgoglioso si è detto anche il presidente della Pro loco di Sant’Angelo, Benito Martini: “Per la nostra piccola frazione questo evento rappresenta uno degli appuntamenti più significativi. Quest’anno, nonostante i problemi legati alla presenza della Mosca e del Suzuki, la produzione è stata buona. Siamo pronti per un altro grande evento, a cui ovviamente speriamo possa partecipare il maggior numero di persone”.