VETRALLA – I Carabinieri della Stazione di Vetralla ieri hanno tratto in arresto due giovani di 27 e 25 anni per resistenza a Pubblico Ufficiale, lesioni personali e danneggiamento aggravato.

 

I due, a seguito di un litigio per futili motivi, all’interno di un bar del luogo avevano aggredito fisicamente il proprietario causandogli lesioni poi giudicate guaribili in 7 giorni ed avevano causato ingenti danni all’interno del bar gestito da quest’ultimo. All’arrivo dei militari dell’Arma, chiamati da altri avventori, i due allo scopo di non farsi identificare hanno iniziato a spintonarli e li aggredivano. Nella circostanza i Carabinieri riuscivano a bloccarli e trarli in arresto.

 

Dopo le formalità di rito i due arrestati sono stati trattenuti presso le camere di sicurezza, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria competente, in attesa del rito per direttissima che sarà celebrato stamattina.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email