Domenica 30 giugno 2019, alle ore 6.00 l’Associazione Culturale Jesce Sole sarà lieta di presentare  il Concerto all’alba, Rosa Fresca Aulentissima, giunto quest’anno alla sua decima edizione. Tale appuntamento, si terrà, come è ormai consuetudine, nella fresca quiete del Cortile del Palazzo dei Priori, a Viterbo. Qui, oltrepassati  i portici di Piazza del Plebiscito, nell’incanto di un’alba estiva,  si esibiranno gli Ensemble Micrologus  in “Festa Medievale”.

Il gruppo dei Micrologus, fondato nel 1984, interpreta con innovazione e spirito contemporaneo il repertorio medioevale sacro e profano, arricchendolo di commistioni tra stili musicali e forme d’arte differenti.

Nella cornice intima  del cortile  rinascimentale, tra logge, sculture e  fontane,  nell’armonia di un’alba aperta ai bagliori di Valle Faul e della Cupola di Santa Maria della Trinità,  sarà possibile sperimentare un risveglio sinestetico unico. Le sonorità musicali e gli scrosci d’acqua, la freschezza delle fronde sotto il bel pino, lo spessore del peperino e la levità  dello spazio aperto, si uniranno infatti a formare uno spettacolo di rara bellezza.

Sarà possibile ascoltare  Goffredo Degli Esposti al flauto, tamburo e cornamusa, Gabriele Russo alla viella, ribeca e tromba medievale ed Enea Sorini  alle percussioni, salterio e canto, con fedeli ricostruzioni di strumenti d’epoca.  I  Micrologus collaborano con teatro, danza, cinema e  importanti artisti di musica contemporanea come i Fratelli Mancuso, il Banco del Mutuo Soccorso e Vinicio Capossela . Il gruppo, che ha  realizzato fin qui  oltre cinquanta spettacoli in tour tra Europa , Giappone e Americhe, basa infatti la sua  ricerca sonora su indagini storiche e continua sperimentazione. Nella naturale poetica degli ambienti naturali e di uno spazio musicale d’eccezione si preannuncia  un’alba   davvero unica.

L’ingresso è  libero.

Commenta con il tuo account Facebook