VITERBO – In ossequio ad una tradizione di sette secoli, Viterbo tributerà domani solenni onoranze alla Madonna Liberatrice. La processione, dopo la rievocazione storica del Priore degli Agostiniani P. Rocco Ronzani e l’indirizzo di saluto del sindaco Leonardo Michelini, muoverà alle ore 18,30 da Piazza del Comune per concludersi nella chiesa della Trinità con la benedizione del vescovo mons. Lino Fumagalli.

L’effige della Vergine, trasportata dai “Fedelissimi della Liberatrice” su un’artistica macchina barocca, verrà scortata dai Cavalieri Costantiniani di San Giorgio, e accompagnata dal capitolo della cattedrale, dal clero, dalle associazioni laicali, dai volontari dell’Ordine di Malta di Orte, dalle civiche autorità e dai fedeli.

Arriverà domani a Viterbo, per partecipare alle ore 11,30 nella chiesa della SS. Trinità alle celebrazioni in onore della Madonna Liberatrice, Sua Eminenza il Cardinale Prosper Grech, O.S.A, Consultore della Congregazione per la Dottrina della Fede.

L’illustre porporato, originario dell’isola di Malta, appartiene all’Ordine agostiniano. È autore di numerosi libri e articoli su riviste scientifiche in italiano e in inglese. Appassionato di storia dell’arte e di musica è membro della Studiorum Novi Testamenti Societas e dell’Associazione Patristica Internazionale.

E’ stato creato Cardinale da Benedetto XVI nel Concistoro del 18 febbraio 2012, ricevendo la diaconia di Santa Maria Goretti.

Il cardinale Grech
Commenta con il tuo account Facebook