Si è svolto oggi a Viterbo, presso la sede di Unindustria e Ance, l’incontro “Il supporto della Regione Lazio agli enti locali in materia urbanistica“, a cui hanno partecipato Pasquale Ciacciarelli, assessore a Urbanistica, Politiche abitative, Case popolari, Politiche del mare della Regione Lazio, il presidente di Ance Lazio Domenico Merlani e il presidente di Ance Viterbo Andrea Belli. Ha introdotto i lavori il consigliere regionale Daniele Sabatini ed erano presenti anche il presidente di Unindustria Viterbo Sergio Saggini e l’assessore alla Qualità degli spazi urbani e pianificazione urbanistica del Comune di Viterbo Emanuele Aronne.

Nel suo intervento, l’assessore Pasquale Ciacciarelli ha illustrato alla platea le politiche e i provvedimenti normativi messi in atto dalla Regione in tema di edilizia, urbanistica e politiche abitative, con l’obiettivo di incrementare il sostegno agli enti locali e aprire nuove opportunità per le imprese e i territori. In particolare si è incentrato sulla riforma della legge sulla rigenerazione urbana e su un testo unico dell’urbanistica in grado di semplificare norme e procedure.

Ringraziamo la Regione Lazio e l’assessore Ciacciarelli – dichiara Andrea Belli, presidente di Ance Viterbo – per questo importante incontro tenuto nella nostra sede, gli ordini professionali che hanno collaborato all’organizzazione, i rappresentanti degli enti locali e tutti gli intervenuti. Nonostante sia in carica solo da pochi mesi, la giunta regionale ha già varato importanti misure, dimostrando di essere vicina alle imprese del settore edilizio. Auspichiamo – aggiunge Belli – che questo di oggi sia soltanto il primo di una serie di incontri proficui e costruttivi tra Regione, enti locali, professionisti e imprese per il rilancio del comparto e dell’economia territoriale, con un’attenzione particolare alla semplificazione amministrativa e alla rigenerazione urbana, aspetto quest’ultimo in cui possiamo contare su aziende sempre più specializzate“.

Le costruzioni sono il motore del Paese – afferma Domenico Merlani, presidente di Ance Lazio – e secondo le stime di Ance oltre un terzo della crescita record del PIL dello scorso anno (+6,6%) è attribuibile alle costruzioni. Un ruolo centrale riconosciuto anche dal Governo nel perseguimento degli obiettivi del PNRR. Nel Lazio le imprese edili sono 43.197, pari all’8,7% dell’offerta produttiva del settore a livello nazionale. Per questo chiediamo alla Regione, con la cui Giunta Rocca e in particolare con l’assessorato all’Urbanistica abbiamo già avviato da tempo una proficua collaborazione, di proseguire sulla strada di un impegno sempre più deciso verso i temi che ci stanno a cuore“.

Ance sta affrontando questioni cruciali per il futuro – continua Merlani – quali lo snellimento delle procedure amministrative, il rinnovamento delle città, la transizione ecologica, la devoluzione dei poteri urbanistici ai comuni, un nuovo modello di edilizia sociale, la riapertura di un dialogo costruttivo e non ideologico con il Ministero sul Piano Territoriale Paesaggistico Regionale (PTPR). Grazie all’assessore Ciacciarelli – conclude – per aver accettato l’invito di Ance a incontrare gli operatori del comparto edile di Viterbo: sono certo che da questa collaborazione scaturiranno sinergie positive per lo sviluppo di tutta l’economia locale, le imprese e l’occupazione“. 

L’evento nella sede di Via Faul è stato organizzato da Ance Viterbo in collaborazione con Collegio dei Geometri di Viterbo, Fondazione Geometri della Tuscia, Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori di Viterbo e provincia e Ordine degli Ingegneri della provincia di Viterbo.