«Questa amministrazione inizia il 2019 con il botto, sembrerebbe quasi uno slogan a favore del Sindaco Arena e della sua giunta e invece il botto è quello degli aumenti di imposta di soggiorno, quasi raddoppiata, e più 7% delle tariffe Talete.

Il primo cittadino, non curante degli appelli dei cittadini, dei consiglieri, del comitato non ce la beviamo, manda un proprio emissario a votare SI per l’incremento tariffario delle bollette dell’acqua, ma la cosa ancor più grave è che il Sindaco non ha ascoltato neanche la sua maggioranza, tanto che il maggior partito di governo della città, per bocca non di un consigliere qualunque, non per bocca del capogruppo, ma udite udite, per bocca di un Senatore della Repubblica, fa sapere alla cittadinanza che i suoi eletti, ben otto, voterebbero contro ad un eventuale passaggio in consiglio della ratifica dell’aumento.

Ritengo che questo fatto sia politicamente rilevante e che il Sindaco Arena non abbia più la maggioranza dei consiglieri dalla sua parte. Proprio per questo motivo e raccogliendo l’appello del comitato “Non ce la beviamo” chiederò che venga convocato un consiglio straordinario, aperto alla cittadinanza sul tema. Sto preparando il testo della richiesta e chiederò a tutti i consiglieri che hanno espresso parere contrario all’aumento, di firmare tale richiesta.

Sono certo che nessuno si rifiuterà di firmare, che dalle parole si passi realmente ai fatti e che finalmente per una volta, si portino avanti le istanze dei cittadini che non solo hanno un servizio idrico inadeguato, ma che continuano a dover pagare ogni anno di più per averlo.

Basta giocare con le parole, si dimostri da che parte di sta e lo chiedo in primis alla Lega che ha manifestato la sua contrarietà all’aumento della tariffa “scomodando” il suo Senatore della Repubblica.»

 

Massimo Erbetti

Consigliere Comunale M5S

Commenta con il tuo account Facebook