Valeria Arcamone e Letizia Maranesi sono tra i 60 studenti selezionati per svolgere un tirocinio di 4 mesi all’Esposizione Universale al via il 1° ottobre 

Valeria Arcamone, 22 anni, di Vasanello (Viterbo) iscritta al corso di Laurea in Relazioni Internazionali all’Università di Roma UNINT; Letizia Maranesi, 23 anni, di Tolfa (Roma), studentessa in Biologia all’Università della Tuscia sono tra i 60 candidati selezionati per il Programma Volontari del Padiglione Italia a Expo 2020 Dubai, il più grande progetto di mobilità studentesca organizzato in Italia durante il periodo della pandemia e frutto di una collaborazione tra il Commissariato italiano per la partecipazione dell’Italia all’Esposizione Universale e la CRUI (Conferenza dei Rettori delle Università italiane).

Quando mancano meno di tre mesi all’avvio della prima Esposizione Universale nel mondo arabo, le due studentesse si stanno preparando insieme ai loro colleghi di tutta Italia a trasferirsi a settembre a Dubai per svolgere un tirocinio della durata di quattro mesi.

Il Programma costituisce un’occasione di formazione unica che i candidati selezionati avranno la possibilità di vivere presso il sito espositivo italiano e con la quale potranno ampliare le proprie conoscenze in ambito internazionale, contribuendo così all’organizzazione e alla gestione della partecipazione italiana al più importante evento internazionale mai organizzato nell’area che comprende Medio Oriente, Africa e Asia Meridionale.

I volontari saranno anche dei veri e propri ambasciatori digitali della partecipazione italiana a Dubai: avranno un ruolo chiave nel coinvolgere le community più giovani raccontando, anche attraverso i canali social del Padiglione Italia, i tanti appuntamenti ed eventi che costellano il ricco calendario di iniziative del nostro Paese.