Nel giorno della Festa dell’Albero il Comando Tutela Biodiversità dei Carabinieri Forestali ha voluto essere presente sul territorio facendo conoscere la loro specializzazione. A Viterbo lo hanno fatto in Piazza del Sacrario davanti alla Chieda degli Almadiani dove in uno stand allestito appositamente uomini i donne dei Carabinieri Forestali hanno divulgato la loro attività a studenti e curiosi.

Biodiversita 667x350

E’ stato spiegato che il Comando Tutela Biodiversità esercita funzioni di direzione, coordinamento e controllo dei Raggruppamenti Carabinieri Biodiversità, Parchi e CITES, preposti, nell’ordine:

  • alla tutela della biodiversità nelle 130 riserve naturali statali;
  • alla tutela dei parchi nazionali;
  • all’applicazione della CITES (la convenzione di Washington sul commercio internazionale delle specie minacciate di estinzione).

In particolare:

  • il Raggruppamento Carabinieri Biodiversità si articola in 28 Reparti Carabinieri Biodiversità da cui dipendono i 3 Centri Nazionali Carabinieri Biodiversità e i 40 Nuclei Carabinieri Tutela Biodiversità (oltre a 2 distaccamenti);
  • il Raggruppamento Carabinieri Parchi, opera con 20 Reparti Carabinieri Parchi Nazionali da cui dipendono le quasi 150 Stazioni Carabinieri Parco (oltre a 3 distaccamenti);
  • il Raggruppamento Carabinieri CITES, infine, dispone di un Reparto Operativo, in collegamento tecnico/funzionale con i 35 Nuclei CITES (oltre a 11 distaccamenti) dei Gruppi CC Forestali/Centri Anticrimine Natura del Comando CC per la Tutela Forestale.
Articolo precedenteIl filosofo e teologo Mancuso affascina il pubblico di “PAGINEaCOLORI”
Articolo successivoMaltempo, allerta arancione per vento da primo mattino domani e per successive 24 ore. Temporali e precipitazioni diffuse