«In merito al comunicato del Sindacato USB, – comunica la Fondazione Caffeina Cultura – con particolare riferimento alle dichiarazioni rilasciate dal Sig.Paolocci, la Fondazione Caffeina Cultura Onlus comunica di aver già dato mandato ai propri legali di procedere nei confronti dello stesso e di chiunque altro venga ritenuto responsabile delle gravi affermazioni diffamatorie nonché false e prive di ogni fondamento contenute in quel comunicato, diffidando altresì chiunque a diffondere notizie infondate e lesive degli interessi della stessa.

La Fondazione Caffeina Cultura tiene a precisare di non avere in corso nessun contenzioso con propri lavoratori e che tutte le affermazioni contenute nelle dichiarazioni della USB non possono essere in alcun modo a lei riferite e pertanto sono da considerarsi gravemente lesive dell’immagine della stessa ed evidentemente ispirate da un puro intento denigratorio.

Una semplice verifica delle affermazioni fatte avrebbe consentito al sindacato USB di accertare che quanto dichiarato non corrisponde al vero ed evitare così la diffusione di notizie lesive della reputazione della Fondazione Caffeina».

Usb denuncia: A Viterbo, lo sfruttamento ha l’amaro sapore di Caffeina

 

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email