Questa mattina presso la sede del Comando Provinciale dei Carabinieri, in Via S.Camillo de Lellis, c’è stato il cambio al vertice, il colonnello Andrea Antonazzo ha lasciato il posto al colonnello Massimo Friano.

“Sono estremamente dispiaciuto di andare via – ha affermato  il colonnello Antonazzo – perché nel periodo del mio comando abbiamo costruito un bel clima, costruttivo e leale, dando un’immagine reale della provincia. Vado via con dispiacere prima della festa di Santa Rosa, ma sarò con la mia famiglia a vedere la Macchina da cittadino. Sono stati tre anni intensi, due di pandemia che ci hanno visto lavorare tantissimo e per questo mi sento appartenente a questo territorio”.
Il prossimo incarico di Antonazzo sarà da project manager in un progetto dell’Interpol di contrasto alla ‘ndrangheta, presso il ministero dell’Interno, in collaborazione con la Polizia di Stato, con la quale l’Ufficiale ha dichiarato di essersi trovato molto bene collaborando qui a Viterbo.

Carabinieri - Colonnello Massimo Friano
Colonnello Massimo Friano


Il col. Massimo Friani ha ringraziato il collega e manifestato l’intenzione di continuare il lavoro eccellentemente svolto da Antonazzo; un lavoro che ha avuto il risultato di creare un clima sereno e di fiducia, di ascolto del territorio e di chi ha bisogno d’aiuto.

Nel corso della mattinata il nuovo Comandante Provinciale ha incontrato le autorità cittadine. Friano è originario di Torre del Greco, in provincia di Napoli. Dopo aver frequentato la Nunziatella e la scuola di applicazione a Roma e dopo il primo incarico nella scuola Marescialli di Velletri, ha fatto diverse esperienze nei Balcani e in Kosovo. Ha seguito a Gorizia le missioni dei Carabinieri all’estero, è stato a Riva del Garda.
Si è trovato poi a Palermo in un periodo in cui si celebrava la Santuzza e in cui si ricordava, il 3 settembre, l’anniversario della morte del generale Dalla Chiesa. Il nuovo comandante ha già avuto un confronto con la realtà territoriale della Tuscia partecipando al Comitato Provinciale di Ordine e Sicurezza. 

Il colonnello Friano si augura di proseguire sulla traccia del predecessore nella sua attività di comandante provinciale dei Carabinieri e ha augurato successo ad Antonazzo per il suo nuovo incarico, le sue parole sono state accentuate da un applauso dei presenti.

Articolo precedenteTrasporto Macchina di Santa Rosa, ecco dove vederla in TV
Articolo successivoAssociazioni venatorie: «Emergenza cinghiali: è davvero tutto risolto?»