Sabato 10 dicembre 2022 alle ore 17:00 sarà inaugurata la mostra “Ichthys” di Usama Saad presso il Museo Colle del Duomo di Viterbo in Piazza San Lorenzo.

Con Ichthys l’incisore italo-egiziano Usama Saad indaga l’archetipo del pesce inteso come simbolo polisemico che assume, come l’arte, un significato diverso da cultura a cultura e da religione a religione. La sagoma dei pesci, stampati a secco, spogliati fino a divenire puro scheletro, quasi ai confini del puro astrattismo, esprimono lo spessore polisemantico del simbolo, che riprende vita attraverso le gelide ma magiche trasparenze dei vetri dell’artista Maria Gabriella Quercia.

La successione volutamente discontinua di 20 stampe, 7 matrici e 3 sculture in vetro porta a riflettere sulla valenza concettuale del simbolo e sui differenti significati che l’artista deve saper dare al gesto creativo, per poter nuotare, a volte controcorrente, nella nostra frammentata e contraddittoria contemporaneità.

Ma che cosa è un simbolo? la parola viene dal greco, e indica qualcosa che viene tenuto insieme con qualcosa d’altro (syn-ballein) e la simbologia del pesce, insieme a quella del suo elemento, “l’acqua”, in cui noi non potremmo sopravvivere coi nostri soli mezzi, mentre il pesce vive sott’acqua e sopravvive anche in acque con correnti avverse, sono esempi di come uno stesso segno possa essere associato a concetti a volte contrapposti e antitetici. Come in Cina, dove il pesce koi, che nel periodo dell’amore depone innumerevoli uova, vengono offerti alle coppie di novelli sposi come simbolo di fertilità, non può che richiamare l’idea della vita stessa ma anche l’atto creativo, alimentato dall’abbondanza di idee che l’artista deve “deporre” e disseminare attraverso la sua arte.

Sarà possibile visitare la mostra fino a domenica 8 gennaio 2023 dal lunedì al venerdì con orario di visita 10:00-13:00 / 15:00-18:00 e durante i weekend dalle 10:00 alle 18:00. Chiusura settimanale il martedì.

Articolo precedente“Api e lievito”, doppio appuntamento al Teatro Boni
Articolo successivoAlessandro Romoli ha ricevuto a Palazzo Gentili il nuovo Vescovo della Diocesi di Viterbo