VITERBO – “Dopo la bella esperienza di accoglienza dei 15 ragazzi olandesi e i loro insegnanti, lo scorso ottobre, è arrivato il momento per altrettanti ragazze e ragazzi della terza classe della scuola secondaria di I grado “L. Fantappiè” di ricambiare la visita ad Assen.

 

I 15 studenti italiani, accompagnati dalle prof.sse Bastianini, Bocci e Morelli, sono arrivati ad Assen, cittadina capoluogo della provincia olandese del Drenthe, il 14 aprile e vi hanno soggiornato per 10 giorni fino al 23 dello stesso mese ,ospiti presso gli amici olandesi. Il viaggio-soggiorno rientra nell’ambito del progetto europeo Comenius ”Once upon a time”.

 

Questo progetto ha permesso ai ragazzi della Fantappiè di aprirsi alla dimensione europea in una ricca esperienza di scambio di tradizioni e culture. Hanno visitato Amsterdam, hanno visto polder e mulini, il primo Campo di Concentramento dove fu rinchiusa Anna Frank e il Museo Van Gogh, ma soprattutto hanno vissuto a contatto con dei coetanei con i quali condividono tanti interessi, sogni e speranze.

 

Ancora una volta l’Istituto Fantappiè si è mostrato sensibile a stimolare i propri alunni verso esperienze di interscambio, comprensione e tolleranza reciproca con altre tradizioni e culture. I nostri alunni sono i cittadini europei del futuro. Nell’incontro con loro amici olandesi hanno e stanno imparando che abbiamo in comune le stesse radici umane, sociali e culturali.

 

Hanno migliorato la loro conoscenza e uso della lingua Inglese e imparato un po’ di Olandese (così come i loro compagni hanno imparato un po’ d’italiano). La cooperazione tra scuole che il progetto ha avviato ha coinvolto, oltre che gli alunni, gli insegnanti e le famiglie che insieme stanno sperimentando ad aprirsi a nuove culture e a scoprire che le differenze arricchiscono e uniscono. I nostri adolescenti italiani e olandesi hanno piantato tulipani ma anche tante speranze per un’Europa e un mondo comune”.

 

Prof.ssa Emilia Lazzari, referente e responsabile del progetto “Once upon a time”

 

IMG_5808

Commenta con il tuo account Facebook