Un traguardo importante che segna un momento significativo di una Sezione molto attiva.
Una intensa giornata che inizia, la scorsa domenica 16 giugno, con la celebrazione della Messa nella Chiesa di San Pietro officiata dal cappellano della Questura di Viterbo, don Flavio Valeri. “Una struttura per vivere l’amicizia – ha sottolineato don Flavio – i valori che hanno vissuto come garanti dei valori, a servizio della società”. 
 
Anche S. E. il Vescovo di Viterbo Lino Fumagalli, nel suo saluto prima della Messa, ha evidenziato il prezioso contributo dei poliziotti nel” trasmettere i veri valori agli altri, soprattutto alle nuove generazioni”. 
Dopo la Messa animata dal Coro della Questura, un altro toccante momento con la deposizione delle corona in onore dei Caduti della Polizia di Stato e dei colleghi scomparsi nel corso degli anni, nel cortile della Questura. 
 
In rappresentanza del Questore Massimo Macera, il commissario Roberto Coletta. Presente il sindaco di Viterbo Giovanni Maria Arena. 
Accanto all’Anps di Viterbo, come sempre, la Sezione di Tarquinia, presieduta dall’Ispettore in quiescenza Maurizio Paliani, che ha donato ai colleghi di Viterbo una targa commemorativa. 
 
A sancire il valore dell’ importante ricorrenza, la presenza del neo eletto presidente Nazionale Michele Paternoster che ha ribadito il continuo “impegno dell’Anps con questo  obiettivo raggiunto, ma che  è solo una spinta a migliorare”. Con lui anche il segretario economo Costantino Murru. 
 
Una celebrazione in ricordo di Armando Maggini e dei soci fondatori, come precisato dal presidente Mario Procenesi, che ha invitato i presenti al ristorante ad osservare un minuto di silenzio. “Noi non siamo solo soci pensionati – ha ribadito Procenesi – perché abbiamo colleghi in servizio come Adalgisa Bracci, consigliere della nostra sezione”. 
“Siamo soddisfatti per i risultati ottenuti – ha aggiunto Donato Fersini, neo vice presidente Anps – continuiamo così. Il servizio ha un termine, ma l’associazione rimane”. Accanto a lui, il past presidente Giovanni Bugiotti. 
 
Numerosi i rappresentanti delle Associazioni della Polizia Penitenziaria, della Finanza.  Tra loro il presidente dell’Anc, Associazione nazionale Carabinieri, Bernardino Colageo con alcune Benemerite, il Capogruppo degli   Alpini Viterbo, il 1’ Mar. Lgt. (ris.) Franco Barillà.  
Al pranzo sociale anche l’assessore della Regione Lazio responsabile delle Politiche Sociali, Welfare ed Enti Locali, Alessandra Troncarelli ed il presidente dell’associazione letteraria Mariano Romiti, il poliziotto-scrittore Alessandro Maurizi.
Commenta con il tuo account Facebook