Importante incontro per l’associazione Fibromialgici “Libellula Libera” di Viterbo.

Mercoledì 14 novembre, il presidente Francesco Piccerillo ed il professor David Topini sono intervenuti all’audizione nell’Ufficio di Presidenza presso la commissione Igiene e Sanità del Senato, a Roma.

Si tratta di un nuovo passo in avanti, per sensibilizzare e focalizzare l’attenzione sulla patologia della Sindrome fibromialgica”. È stata trattata, infatti, la definizione del Decreto Legge 299, che riguarda i provvedimenti a favore delle persone affette da questa patologia.

È questa, una malattia muscolo-scheletrica progressiva ed invalidante, caratterizzata da dolore muscolare diffuso, associato a rigidità, alla quale si affiancano una vasta gamma di disturbi.

Nonostante sia stata riconosciuta già nel 1992 dall’OMS, soltanto una parte dei Paesi europei ha dato seguito a tale riconoscimento, ma tra questi, non figura l’Italia. Per l’associazione “Libellula Libera” è fondamentale, quindi, che venga riconosciuta al paziente la propria condizione garantendone inoltre la credibilità.

L’audizione, presieduta dal dottor Pierpaolo Sileri, ha focalizzato l’esigenza di rafforzare il Ddl 299.

“Rappresentiamo tutti i fibromialgici – ha affermato il presidente Francesco Piccerillo – vi chiedo di prendere in esame la situazione, di dare un volto ai fibromialgici”.

La malattia dal punto di vista clinico e gli effetti prodotti sulle persone è stato il tema trattato dal professor David Topini in audizione, nel quale ha evidenziato il grado di sofferenza di alcuni pazienti che a volte esitano in gravi disabilità.

“Anche oggi abbiamo puntualizzato l’importanza del riconoscimento della malattia – ha ribadito il professor David Topini – e contribuito all’approvazione dei Decreti di Legge”.

Presenti all’audizione inoltre: Maria Cristina Glenda Travaglia referente AISF Toscana e Valerio Ziccanu Chessa, fibromialgico, invitati dall’Associazione “Libellula Libera”, come condivisori dello stesso obiettivo.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email