Sfoggiare una mascherina firmata Leonardo Bonucci per un viterbese è un vanto, e diventa un onore quando nasce da un gesto bellissimo del campione bianconero e della nazionale: anche l’associazione Eta Beta odv ha avuto la visita del fratello Riccardo per una consegna davvero speciale.

Nel bellissimo cortile dell’ex-Eca, sede operativa da anni dell’associazione Eta Beta, c’era fermento ieri pomeriggio, ma non assembramento, nel rispetto delle regole di contenimento Covid. I ragazzi erano felicissimi di ricevere un regalo che diventa cimelio: Riccardo ha portato la scatola magica, uno scrigno da cui la presidente Francesca Burla ha estratto le mascherine consegnandole a tutti i presenti.

“Ringraziamo Leonardo e Riccardo per questo gesto – ha precisato la presidente -. Un oggetto sicuramente utile in questo particolare momento, ma doppiamente importante per i nostri ragazzi, che talvolta faticano a metterla e ad accettarla. Avere la mascherina di un campione come Leonardo può essere un importante stimolo ad indossarla”.

Un atto di bontà per la sua città e soprattutto verso i più deboli, che mostra come la famiglia Bonucci sia sempre presente, volenterosa di essere d’aiuto nei momenti di difficoltà.