Presso la Sala Consiliare di Palazzo dei Priori si è tenuta la conferenza stampa sul prossimo Trasporto della Macchina di Santa Rosa e sulle principali novità riguardanti la festa dedicata alla patrona viterbese.

Presenti il Sindaco Giovanni Arena, il presidente della Provincia  Pietro Nocchi, ‘Assessore Marco De Carolis, il Questore Massimo Macera, il Vicario del Vescovo Don Luigi Fabbri, il progettista della Macchina Raffaele Ascenzi, il costruttore Vincenzo Fiorillo, Suor Francesca Pizzaio custode del Monastero di Santa Rosa, nonché Massimo Mecarini presidente del Sodalizio Facchini e Sandro Rossi Capo dei Facchini di Santa Rosa.

Tutto pronto per il 3 settembre, data del trasporto della Macchina di Santa Rosa, una giornata che inizierà nel primo pomeriggio con il raduno dei facchini al Teatro dell’Unione.

Appuntamento alle 13 con il tradizionale giro delle sette chiese fino alle 21. E poi il trasporto, trasmesso in tv – sui canali 28, 172, 88 e 603 del digitale terrestre – e in diretta streaming.

Il percorso di questo anno sarà quello tradizionale, senza tratti aggiuntivi, nessun passaggio a Viale Marconi.

”Due le girate in programma: una a piazza del Comune, dedicata alla memoria dei facchini scomparsi, l’altra, a piazza Verdi, sarà dedicata al maestro Franco Zeffirelli” ha spiegato il presidente del Sodalizio dei Facchini di Santa Rosa, Massimo Mecarini.

Il sindaco Giovanni Arena ha dichiarato: ”Abbiamo cercato di dare più ordine ed eleganza a piazza del Comune in occasione del trasporto sostituendo le tribune con delle sedie bianche e rosse che comporranno la scritta ‘Viva Santa Rosa’. Il numero di posti a sedere è rimasto invariato, i costi rispetto agli anni passati sono stati ridotti”.

Arena ha puntializzato come lo sforzo organizzativo sia stato notevole e le motivazioni per la scelta delle sedie al posto delle tribune, definite utili per incontri sportivi o eventi musicali e non per una manifestazione come il passaggio della Macchina di Santa Rosa.

Arena ha poi ricordato come, con l’ordinanza n. 95 ha disposto, è fatto divieto a chiunque di salire su bordi e parapetti di fontane e altro del centro storico, nonché di occupare suolo pubblico con materiale che possa intralciare lo svolgimento della manifestazione.

Temporaneamente sospesa anche la diffusione di volantini pubblicitari.

Il Questore ha ragguagliato sui servizi di sicurezza e vigilanza predisporti dal Prefetto in sede Comitato Sicurezza.

 

Commenta con il tuo account Facebook