“Come già avvenuto in Francia, con la mobilitazione di esponenti politici e del mondo della cultura, anche in Italia cresce la campagna di sostegno al commercio locale rispetto agli acquisti on line.

Come Forza Italia – afferma il coordinatore cittadino, Mauro Proietti, – abbiamo colto immediatamente lo spunto arrivato da oltralpe e abbiamo deciso, così come hanno fatto alcuni nostri parlamentari, di lanciare la campagna comunicativa ‘Natale senza Amazon’, invitando i nostri concittadini a fare i propri acquisti natalizi nei negozi viterbesi.

Non si tratta di un attacco al mercato libero ma ad un mercato dopato e squilibrato dal fatto che i grossi gruppi del commercio elettronico pagano una percentuale irrisoria di tasse a fronte di incassi milionari e del sacrificio dei nostri commercianti schiacciati dal peso del fisco, dagli affitti e da mille altri cavilli burocratici.

Una situazione insostenibile che, come conferma oggi l’Istat, con questa crisi sanitaria ed economica si è ulteriormente acuita facendo crollare gli incassi dei nostri negozianti e moltiplicando invece quelli dei grandi gruppi internazionali. Ci auguriamo che questa iniziativa venga condivisa anche dagli altri partiti, dalle associazioni di categoria e da tutti quei cittadini che insieme a noi vorranno dare un contributo contro una disparità inaccettabile che contribuisce in maniera significativa anche alla desertificazione del nostro centro storico”, spiega il coordinatore cittadino Mauro Proietti.