«“Niente ferma un sorriso”: neanche la pandemia, né la mascherina che tutti dobbiamo indossare. E’ questo lo slogan della campagna lanciata da AIPD per la Giornata Nazionale delle persone con la Sindrome di Down, che si celebra oggi 11 ottobre. Una ricorrenza – afferma Anna Lupino Presidente AIPD VT APS – che ha un “sapore” diverso, ma che non rinuncia a diffondere il suo messaggio di positività e fiducia nel futuro. Sappiamo che i nostri figli sono mediamente più a rischio sanitario degli altri, per via di una condizione genetica che li predispone a diverse patologie; questo, vale tanto più nella contingenza che stiamo vivendo, come uno studio ha dimostrato. Sappiamo però anche, che quanto più investiamo sul DIRITTO alla cura, sugli interventi educativo/abilitativi precoci, intensivi e continuativi , tanto più le Persone con SD potranno avere buone condizioni di salute, autonomia e una migliore qualità della vita, presupposti fondamentali per una inclusione sociale soddisfacente e per un ruolo di cittadinanza attiva positiva .

Ogni anno, ci ritroviamo nelle piazze con  il cioccolato AIPD per raccolta fondi e sensibilizzazione. Quest’anno la ns Sezione ha  dato un volto diverso alla Giornata, dopo una ripresa delle attività in presenza, con tutte le misure di Protocollo COVID-19 attivate: abbiamo aperto le porte della Sede alla cittadinanza, con l’esposizione di una  mostra fotografica che ha ripercorso tutto l’anno vissuto con le sue criticità, ma non abbiamo permesso che l’isolamento avesse il sopravvento.

La mostra ha raccontato tempi e luoghi dello scorso anno, quando i ragazzi, partecipando al “ Settembre Viterbese”  hanno fotografato i giorni di festa, allegria  in onore della nostra Santa Rosa. Poi gli incontri in autonomia: con gli educatori in città, con i mezzi pubblici, al bowling, al cinema ed in pizzeria; i Mercatini  Natalizi, La calza della Befana,  il Carnevale. Poi è arrivato il corona-virus: non ci siamo arresi abbiamo continuato con i social che hanno scandito le varie festività dell’anno attraverso foto e video pubblicati ieri presso la  nostra sede. La presenza delle Istituzioni Comunali, dell’ Assessore ai  Servizi Sociali Regionali  Alessandra Troncarelli, che ha ribadito l’attenzione della Regione alle Associazioni in particolare per il durante e dopo di Noi, del Presidente della Fondazione Carivit Dottor Marco Lazzari, che grazie al Bando “ Welfare di comunità” ci ha offerto l’opportunità di rinnovare il laboratorio informatico con 7 PC ed una stampante, strumenti che  ci permetteranno  di implementare le competenze dei ragazzi Down ed affrontare con più serenità il futuro. e dei tanti amici, hanno reso questa Giornata viva e vissuta in pieno dai ragazzi con SD che si sono attivati nella gestione del raccontarsi, spiegare ed offrire un piccolo buffet agli ospiti, il tutto nel pieno rispetto delle regole COVID.

Un grazie, a Don Flavio Valeri e Don Pier Paolo Fanelli, che hanno ricordato la nostra giornata, dandoci la possibilità di esporre le ns tavolette di cioccolato  in chiesa coinvolgendo la cittadinanza. GRAZIE A TUTTI».