«La triste notizia della scomparsa di David Sassoli lascia sgomenti ed increduli. L’Europa e l’Italia – scrive Pietro Nocchi, Vicepresidente della Provincia di Viterbo, – perdono un rappresentante delle istituzioni, un politico, ma soprattutto un uomo che con il suo impegno ha combattuto strenuamente per affermare i diritti e la tutela della comunità e delle persone. Ha promosso costantemente gli ideali di accoglienza, solidarietà, eguaglianza, cooperazione, ma in particolare la protezione dei più deboli e la lotta contro le ingiustizie. “L’Europa deve essere leale e mantenere le sue promesse al servizio di tutti i cittadini europei”.

Come Provincia abbiamo avuto l’onore di ospitare David Sassoli il 3 settembre 2019, una giornata importante per Viterbo ed in un periodo storico che sembra ormai lontano come un’epoca, per tutto quello abbiamo dovuto affrontare come comunità di lì a poco. In un appassionato videomessaggio ci aveva parlato dell’impegno dell’Europa nell’ambito del welfare. Una visione pragmatica sul bisogno di innovare, non solo negli ambiti tecnologici, ma soprattutto nei nostri modi di agire e per i nostri stili di vita. Conciliare la vita con il lavoro per abbattere le disuguaglianze sociali, in un mondo con pari opportunità e diritti.

Ciao David, spero che il tuo impegno politico e la tua passione continuino ad essere d’ispirazione per molti. Lo sono stati sicuramente per me».