Un impegno importante, come la difesa del clima, non può essere assunto solo un giorno all’anno, ma portato avanti con continuità.

Questo – scrivono i componenti del Consiglio di Istituto Comprensivo Carmine, a nome dei genitori degli alunni – il messaggio che i piccoli alunni dei vari plessi dell’Istituto Comprensivo Carmine hanno ribadito ieri, recandosi a scuola a piedi o in bicicletta.
I loro genitori, infatti, si sono coordinati per aderire all’iniziativa, lanciata da “Viterbo per i bambini” e collegandosi idealmente a quanto già avvenuto venerdì scorso, quando, in occasione della manifestazione planetaria in difesa del clima, i bimbi delle diverse scuole dell’Istituto, sotto la guida dei docenti, hanno chiesto al mondo degli adulti di “metterci le mani”, adornando le scuole con copie di cartoncino colorato delle proprie manine.

Ieri, per rafforzare la loro richiesta, molti bambini sono andati a scuola senza usare mezzi inquinanti, ricevendo, ma al contempo anche dando, una importantissima dimostrazione di come ognuno di noi possa, se davvero lo vuole, cambiare letteralmente in meglio il mondo in cui vive, anche con piccole ma fondamentali azioni.

Gli impegni “civici e civili”, per i bimbi dell’Istituto Comprensivo Carmine, non sono finiti con la passeggiata mattutina: a questa bella iniziativa ne hanno infatti affiancata un’altra degna di nota. Nella XV settimana d’azione contro il razzismo, organizzata dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, si sono resi protagonisti, insieme alle loro insegnanti, di varie iniziative e flashmob, unendosi in grandi circoli con maschere realizzate da loro stessi o rappresentando i loro visi all’interno di note su uno spartito, per mandare a tutti un messaggio importantissimo “ciascuno di noi è unico nella sua diversità”

Ringraziamo tutte le docenti dell’Istituto Comprensivo Carmine, i genitori e, soprattutto, i piccoli alunni che ogni giorno con il loro impegno ci danno la speranza per un futuro migliore.

 

Commenta con il tuo account Facebook