VITERBO – “Viterbo in questi giorni sta registrando un boom di turisti mai visto in precedenza. Complice il ponte dell’8 dicembre ma soprattutto la manifestazione Caffeina Christmas Village, le strade del centro città sono affollate della mattina alla sera.

Ma purtroppo gli ospiti di Stay in Tuscia, l’associazione che riunisce alcune strutture extra alberghiere viterbesi (bed&breakfas, case vacanza e locazioni turistiche) lamentano gravi carenze a livello di accoglienza: “Il successo dell’evento natalizio è indubbio – commenta Roberto Garrafa, presidente dell’associazione – e la stragrande maggioranza dei nostri associati raccoglie dagli ospiti commenti entusiasti sulla manifestazione. Tantissime sono, infatti, le famiglie con bambini che sono arrivate esclusivamente per l’evento e che vengono ospitate nelle strutture ricettive di Viterbo”.

“Ma a fronte di questo – prosegue Garrafa – proprio perché abbiamo un rapporto quotidiano con i nostri ospiti ascoltiamo le loro lamentele e in questo caso ci hanno segnalato gravi carenze nell’accoglienza. Prima tra tutte la scarsità di parcheggi. Pochi e spesso nemmeno segnalati. Quello di valle Faul, ad esempio, manca totalmente di segnaletica, gli altri sono lontani e non supportati da bus navetta. Il Village è una manifestazione per famiglie con bimbi piccoli e i nostri ospiti hanno dovuto parcheggiare molto lontano, girando a lungo in mezzo al caos del traffico e percorrere lunghi tratti a piedi con passeggini e valigie. Lo stesso dicasi per gli ascensori: nessun cartello che ne indichi la presenza, né da valle Faul, né da piazza del Duomo. C’è solo una segnaletica luminosa che comunica l’apertura degli ascensori fino alle 24 all’esterno di porta Faul, ma non indica dove si trovino. In generale la città manca di informazioni chiare. Una nostra associata racconta che ieri il suo fidanzato, che si trovava in centro, ha dovuto dare informazioni ai turisti spaesati”.

“Auspichiamo dunque che l’amministrazione comunale provveda nell’immediato alla segnaletica – conclude Garrafa – così da non farci trovare impreparati per le imminenti feste natalizie. Iniziative come il Village natalizio e altre che promuovono questo splendido territorio sono ossigeno per l’economia locale ma l’amministrazione deve cominciare ad agire concretamente affinché la città sia davvero a misura di turista. Del resto, la tassa di soggiorno non serve proprio a questo?”.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email