«Passano i mesi, gli anni, ma nulla all’orizzonte. Eppure, l’idea di migliorare le cose da parte di Arena & Co c’era vista la creazione di un assessorato ad hoc, ovvero quello alle frazione. Ma tutto è rimasto sulla carta e ad un anno e mezzo dall’insediamento dell’attuale giunta comunale la frazione vive in uno stato di abbandono totale.

A Grotte S. Stefano – si legge in una nota del Circolo PD Grotte S. Stefano – anche i più basilari servizi offerti dal comune, nonostante che i cittadini paghino le tasse come tutti gli altri, non ci sono. Manca il vigile urbano fisso, promesso da qualcuno in campagna elettorale, per limitare ed impedire il parcheggio selvaggio lungo le vie del paese. Il progetto non è mai andato in porto e a Grotte si continua a parcheggiare dove capita, in barba alle regole. Come in via della stazione dove si registrano puntualmente macchine in seconda fila e parcheggi alquanto discutibili. Dunque, prove alla mano, dove sono le contravvenzioni e chi sta vigilando adesso, oltre che nessuno? Dove è finito il vigile, in qualche cassetto dell’assessorato alle frazioni?

Ma c’è di più. Questa volta sul banco degli imputati finisce la pulizia e il decoro del centro abitato. Anche su questo fronte il nulla, nonostante le rassicurazioni da campagna elettorale. Infatti, il cantoniere fisso che doveva curare il decoro della frazione tutti i giorni, non è mai arrivato. Per non parlare dello pulizia a terra meccanizzata e lo sfalcio delle erbacce che è carente se non del tutto assente. Non è cambiato nulla! Le promesse sono finite al vento!».