SUTRI – Il Partito della Rifondazione Comunista auspica che la decisione annunciata dal Prof. Vittorio Sgarbi, di dimettersi da Sindaco di Sutri il 21 settembre p.v., venga mantenuta.

«Non consideriamo ammissibile – li legge in un comunicato di Rifondazione Comunista Circolo P.R.C. Sutri, Federazione P.R.C. Viterbo – che una maggioranza in Consiglio Comunale, composta da persone che lo stesso Prof. Sgarbi definisce “spregevoli” e “bugiardi” nonchè “inetti e meschini all’inseguimento di posti per i quali sono del tutto inadeguati”, possa continuare a svolgere alcun ruolo.

Ciò che dovrebbe stupire i cittadini di Sutri è che il Prof. Sgarbi con questo entourage (PD, UDC e Centro Destra) ha costruito la lista con la quale ha vinto le elezioni.

Dalle illusioni elettorali, che il candidato Sgarbi aveva alimentato, si è passati al peggioramento della già esistente inerzia amministrativa.

Tutti i problemi di Sutri, dall’acqua ai rifiuti, dal decoro urbano alle politiche sociali e via dicendo, sono rimasti insoluti.

Bene, quindi, voltare subito pagina e ridare la parola ai cittadini».

 

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email