VITERBO – I Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Viterbo, in collaborazione con gli agenti della Squadra Mobile, hanno eseguito una misura cautelare nei confronti di uno stalker.

I fatti che hanno determinato l’adozione del provvedimento cautelare da parte del G.I.P. del Tribunale di Viterbo riguardano le tristi vicissitudini di una donna residente nel viterbese, vittima dell’atteggiamento persecutorio dell’ex convivente.

L’uomo, che non ha accettato la fine della relazione, in maniera reiterata, ha messo in atto reiterati comportamenti molesti e minacciosi, concretizzatisi in pedinamenti, appostamenti nei pressi dell’abitazione dell’ex compagna, ripetute telefonate e invio ossessivo di messaggi.

La vittima, a questo punto, trovandosi in un perdurante stato d’ansia e timore per la propria incolumità e per quella dei figli, si è rivolta alle Forze dell’Ordine.

Al termine delle indagini, coordinate dal gruppo specializzato sui delitti di “violenza di genere” della Procura della Repubblica di Viterbo, è stata applicata nei confronti dell’uomo il divieto di avvicinarsi ai luoghi abitualmente frequentati dalla donna e comunicare con qualsiasi mezzo con la stessa.

Commenta con il tuo account Facebook