VITERBO – “Valorizzazione urbana al servizio del parco dell’Arcionello e completamento della riqualificazione di via Genova effettuata con il Plus, il Piano Locale Urbano di Sviluppo avviato dalla Regione Lazio nell’ambito del POR FESR con l’obiettivo di rigenerare il contesto sociale, ambientale ed economico dei centri urbani”. A dichiararlo è l’assessore ai lavori pubblici del Comune di Viterbo, Alvaro Ricci.

“Prosegue il lavoro di riqualificazione urbana della città – spiega Ricci – dalla chiusura del centro storico alla zona esterna a Valle Faul, dalle Fortezze a via Cairoli. Un intervento complessivo di rilancio del tessuto urbano e della città di Viterbo nel suo insieme che riguarda anche via Genova dove i lavori sono iniziati questa settimana e termineranno a novembre con un investimento di circa 390 mila euro”.

L’intervento verrà realizzato in tre fasi per contenere al massimo i disagi alla circolazione. Dopo la prima fase, eseguita senza il coinvolgimento della sede viaria, si procederà alla realizzazione del tratto che unisce via Genova con via Belluno e via Osoppo. L’ultima fase interesserà invece il collegamento con il semianello.

“Verrà realizzata una rotatoria – prosegue l’assessore ai lavori pubblici – che servirà a riqualificare la porta d’ingresso al parco dell’Arcionello, che dal monte Palanzana raggiunge le mura di Viterbo. Un’area protetta che oltre a fauna e flora, tutela anche alcuni esempi di archeologia industriale. La realizzazione della rotatoria permetterà inoltre di rendere più sicuro e agevole il transito pedonale con la costruzione di un marciapiede di collegamento tra via Genova e via Belluno. In questo modo verrà poi assorbito più agevolmente il traffico diretto verso i quartieri Murialdo, Cappuccini e Barco”.

“Questo spazio – conclude Alvaro Ricci – sarà infine attrezzato con una piazzetta di sosta, isolata dal traffico veicolare, con panchine e un impianto di illuminazione pubblica”.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email