In questi giorni le aule del Liceo Ginnasio “Mariano Buratti” hanno respirato un’aria internazionale. Grazie al progetto “eDUCATE” sono arrivate a Viterbo delegazioni di docenti provenienti da ben cinque paesi: Spagna, Germania, Malta, Grecia e Gran Bretagna.

Il liceo ha, infatti, investito le sue energie per realizzare una collaborazione artistica di sapore europeo che punti sulla valorizzazione del teatro come strumento di inclusione scolastica: se l’anno passato il meeting è avvenuto nella città spagnola di Siviglia con workshop in Germania, quest’anno è stato il Liceo Ginnasio “Mariano Buratti” ad ospitare i lavori di coordinamento che porteranno a maggio 2020 a performance collettive degli studenti-attori a Malta.

Tema portante di questa iniziativa è la rappresentazione dei valori della Comunità Europea attraverso una riflessione anche su questioni attuali come l’immigrazione: i ragazzi si alterneranno sul palcoscenico per dare vita a uno spettacolo che parli la lingua dell’integrazione.

Soddisfatte le delegazioni: c’è chi, come i docenti greci, ha parlato di unforgettable experience (“esperienza indimenticabile”) per l’accoglienza e le attività programmate dallo staff del Liceo e chi ha sottolineato l’importanza di esperienze condivise con altri paesi.

A completamento di questa importante settimana è stata, inoltre, organizzata il 16 ottobre presso il Teatro di Ferento una replica dello spettacolo Ubu re di Alfred Jarry, portato in scena dal Laboratorio Teatrale del Liceo.

Commenta con il tuo account Facebook