VITERBO – “L’Angsa Lazio sezione Viterbo ritiene doveroso inoltrare la presente nota di apprezzamento per l’intervento che definire “umano,amorevole e accogliente” risulterebbe davvero limitante nei confronti del personale di Pronto Soccorso.

Con un’ attenzione particolare per il medico R.R e verso il personale dell’Ambulatorio Sala Gessi per le modalità di accoglienza e gestione nei confronti di un bambino di 7 anni con Disturbo dello Spettro Autistico che sabato 5 maggio 2018 ha riportato una frattura al braccio destro.

La cortesia, la vicinanza e l’impegno dell’intero personale nei confronti del minore e della famiglia è stata espressa tramite cure efficaci, sollecite ed amorevoli, ed avvertite in ogni momento, attraverso i gesti, le parole e le scelte, segno di un profondo rispetto per la vita e la diversità in ogni sua forma, per la dignità e per le mozioni.

Con queste poche righe, L’Angsa Lazio sezione Viterbo, e in particolar modo i familiari del bambino, esprimono a tutto il personale medico ed infermieristico la più sincera e profonda gratitudine”.

ANGSA LAZIO SEZ. VITERBO
Commenta con il tuo account Facebook