Massima attenzione al rispetto delle modalità di esposizione. Il contatto telefonico – 3387218957 – è attivo dal lunedì al venerdì, dalle 8,30 alle 13,30 e dalle 14,30 alle 16,30 e il sabato dalle 8,30 alle 12,30
Raccolta rifiuti, circuito con giro dedicato alle abitazioni con soggetti positivi al tampone, in isolamento o in quarantena: si ricorda che tali utenti devono richiedere informazioni sulle modalità del servizio al numero telefonico dedicato 3387218957. Tale contatto è a disposizione dal lunedì al venerdì, dalle 8,30 alle 13,30 e dalle 14,30 alle 16,30 e il sabato dalle 8,30 alle 12,30, per garantire la massima assistenza agli utenti che necessitano del circuito di raccolta dedicato.
Al contatto telefonico sopra citato, i soggetti interessati riceveranno indicazioni in ordine a orari e giorni di effettuazione dei ritiri, da parte degli operatori preposti al servizio.
Si raccomanda l’uso del numero dedicato solo ed esclusivamente agli utenti positivi al covid19, in isolamento o comunque in quarantena obbligatoria, destinatari del  servizio di raccolta dedicata, con invito a tutti gli altri utenti di non utilizzarlo in alcun caso.
Si ricorda nuovamente che, secondo le disposizioni riportate nell’apposito provvedimento del sindaco (ord. n. 44 del 2/4/2020), i cittadini che SONO positivi al tampone, in isolamento o in quarantena obbligatoria, o quelli che con essi convivono nella stessa abitazione, devono INTERROMPERE LA RACCOLTA DIFFERENZIATA, e conferire insieme tutti i rifiuti domestici nell’indifferenziato, indipendentemente dalla loro natura e includendo fazzoletti, rotoli di carta, teli monouso, mascherine e guanti.
Per il confezionamento dei rifiuti dovranno essere utilizzati almeno due sacchetti, non compostabili, uno dentro l’altro, o in numero maggiore in dipendenza della loro resistenza meccanica, da chiudere accuratamente e possibilmente con l’uso di nastro adesivo. Importante raccomandazione: i rifiuti dovranno essere trattenuti in casa. Vanno esposti solo ed esclusivamente dopo aver ricevuto comunicazione dagli operatori preposti al servizio: gli utenti verranno contattati circa cinque minuti prima del ritiro. Solo in quel momento i rifiuti potranno essere esposti sul proprio pianerottolo, o nelle prospicienze della porta di ingresso corrispondente all’interno dell’abitazione (nel caso di stabile con più utenze, ad esempio fattispecie condominiale o simile), oppure nelle prospicienze del portone/cancello d’ingresso (nel caso di stabile con una sola abitazione o abitazione con ingresso indipendente).
Durante l’esposizione non si dovrà avere alcun contatto con gli addetti alla raccolta. Tale operazione avverrà due volte a settimana, in una divisione di tre aree operative, in una fascia oraria compresa tra le 7 e le 20, anche nei festivi infrasettimanali.
“È necessaria la massima collaborazione da parte di tutti – ha sottolineato il sindaco Giovanni Maria Arena -: i numeri degli utenti sono molto più alti rispetto alla prima fase. Questo servizio, utile e necessario, costa attualmente alla collettività 50mila euro al mese. Il costo aumenta con l’incremento del numero delle persone a cui il servizio stesso è rivolto. Un ringraziamento ai tecnici e agli operatori che dalla scorsa primavera sono impegnati in questo servizio, ora ancor più dei mesi scorsi”.
Il circuito di raccolta, disposto dal Comune di Viterbo ed effettuato da Viterbo Ambiente, è stato attivato lo scorso 6 aprile, con ordinanza del sindaco Arena  (n. 44 del 2/4/2020).
La versione integrale dell’ordinanza è consultabile sul sito istituzionale www.comune.viterbo.it alla sezione Coronavirus > ordinanze del Comune.