Le associazioni studentesce Rete degli Studenti Medi e Univercity aderiranno alla fiaccolata antimafia organizzata per venerdì prossimo dai sindacati confederali CGIL, CISL e UIL.

Sentiamo la necessità di dare il nostro contributo alla lotta alle mafie perché crediamo che, solo attraverso l’istruzione e un’educazione orientata allo sviluppo della cittadinanza attiva, si possa sconfiggere questo orribile fenomeno – affermano Matteo D’Angelo e Roberto Tedeschini, rappresentanti delle due associazioni – La mafia è prima di tutto un problema culturale che si insinua dove il senso di legalità e rispetto delle regole sono più deboli, per questo devono essere le scuole e le università i primi presidi di contrasto alla mafia – i rappresentanti delle associazioni concludono poi dicendo: – Noi saremo sempre dalla parte della legalità e contro chiunque anteponga il proprio tornaconto al bene comune, per questo venerdì prossimo sfileremo al fianco dei sindacati, delle associazioni e delle istituzioni per dire che la mafia è una montagna di merda.”