«Questa mattina, sotto il Liceo “M. Buratti” di Viterbo, – scrivono da Rete degli Studenti Medi di Viterbo – sono apparsi dei manifesti del Blocco studentesco, la giovanile di Casapound, con uno striscione con su scritto “I ragazzi sono colpevoli”».

« armati di vernice e pennelli, avevamo ripulito quel muro da scritte e graffiti e avevamo presentato un progetto per farne un murales. Evidentemente – commentano da Rete degli Studenti Medi di Viterbo – l’idea di restituire quel muro alla creatività degli studenti non è piaciuta a chi nella notte è tornato ad imbrattarlo di nascosto.

Abbiamo cercato di lanciare un messaggio positivo, una proposta concreta, ci siamo messi in gioco e non ci lasceremo ora intimorire da un simile atto, anzi continueremo con maggior forza a portare avanti il nostro progetto per restituire quel muro agli studenti della nostra scuola».

Rete degli Studenti: cancellate le scritte sul muro del Buratti

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email