VITERBO – Si è svolta il 21 dicembre 2017, presso la prestigiosa Aula Magna del Rettorato dell’Università della Tuscia, la Cerimonia di consegna dei Diplomi, con cui il Liceo Scientifico “P. Ruffini” ha inteso festeggiare i propri studenti diplomati dell’a. sc. 2016/2017.

Dando vita ad una tradizione che si sta ora diffondendo, da nove anni ormai il noto istituto cittadino allestisce questa manifestazione, avvalendosi della preziosa collaborazione dell’Università della Tuscia e della Fondazione CA.RI.VIT., per dare un pubblico riconoscimento ai propri ex-alunni e sottolineare il senso di continuità con cui si vuole introdurre questi ragazzi ad un futuro di studio e di lavoro che ci si augura proficuo di soddisfazioni.

Questo il significato simbolico di una cerimonia, non formale ma veramente sentita, come dimostra la presenza di molti docenti che hanno voluto affettuosamente congedarsi dai “loro” ragazzi, certi che il rapporto reciproco durerà nel tempo.

La Dirigente, prof.ssa Maria Antonietta Bentivegna, anche lei ex alunna del Liceo, nel saluto introduttivo ha evidenziato la forza del senso di appartenenza che continua a legare gli studenti alla scuola che hanno appena lasciato, raccomandando di mantenere ben saldi quei principi nei quali sono stati formati, auspicando che tali valori siano un punto di riferimento costante nella loro vita.

La Dirigente ha anche colto l’occasione per sottolineare che, se il Liceo Scientifico “Paolo Ruffini” di Viterbo si pone tra i migliori Licei d’Italia secondo l’indagine “EDUSCOPIO”, basata sugli esiti universitari degli studenti italiani, vanno ringraziati per questo a maggior ragione quegli ormai ex-alunni che dimostrano nei fatti la qualità della formazione ricevuta.

Il Magnifico Rettore dell’Università della Tuscia, prof. Alessandro Ruggeri, nel saluto rivolto agli studenti ha ricordato il forte legame di cooperazione tra il Liceo Ruffini e l’Università della Tuscia; il gentile ospite ha poi voluto sottolineare come, grazie allo stimolo offerto dal Liceo “Ruffini” con questo evento, anche l’Università abbia intenzione di ripristinare l’antica tradizione della cerimonia di congedo dai propri laureati.

Hanno presenziato alla cerimonia il nuovo prefetto di Viterbo, dott. Giovanni Bruno, l’Assessore Antonio Delli Iaconi, il presidente della Fondazione CA.RI.VIT., dott. Mario Brutti, la prof.ssa Alessandra Tuzi e il prof. Patrick Scanlon, Direttore della School Year Abroad (SYA) di Viterbo, con la quale il Liceo “Ruffini” intrattiene una proficua collaborazione.

Erano presenti in sala, oltre ai familiari ed amici dei neo-diplomati, anche rappresentanti degli studenti al Consiglio d’Istituto, che hanno premiato i loro compagni più grandi, dai quali hanno ricevuto un ideale “passaggio di testimone” in questa decisiva staffetta per la vita della quale l’esame di Stato è il segno tangibile.

Tutti gli studenti diplomati hanno ricevuto un gagliardetto della scuola, per rammentare il loro significativo passaggio al Liceo “Ruffini”, ed una pergamena con frasi ed aforismi, con la quale preside ed insegnanti hanno voluto dare le ultime raccomandazioni agli studenti per il loro “viaggio” verso il futuro, ricordando chi ha avuto il piacere di accompagnarli e guidarli per un significativo tratto di strada.

Ai ragazzi che hanno conseguito una valutazione conclusiva di 100/100 sono stati offerti volumi della collana “I Ruffini”.

Gli studenti Lorenzo Gentili, Simone Massaro, Silvia Micheli, Andrea Proietti e Leonardo Vincenzo Rossi, che hanno conseguito l’ottima valutazione di 100/100 e lode, hanno ricevuto un’elegante targa in argento.

Al termine, il calore con cui tutti hanno manifestato il reciproco piacere di ritrovarsi ancora una volta tutti insieme ha sottolineato il carattere cordiale e disinvolto della manifestazione.

A tutti questi studenti, che ormai hanno davvero “spiccato il volo”, vogliamo fare i migliori auguri di Buon Anno e di un luminoso futuro.

Commenta con il tuo account Facebook