«Come molti sapranno, – comunica Gianluca Chiovelli, Pres. Associazione ACAS per il Progetto Sant’Angelo il Paese delle Fiabe – Sant’Angelo è al centro di un grande rinnovamento poiché si sta trasformando, attraverso la creazione di murales e installazioni pubbliche e gratuite, in un museo artistico a cielo aperto dedicato alla fiaba, alla leggenda e al fantastico.
Già dodici opere ornano le sue vie e prestissimo altre fiabe appariranno sulle pareti del borgo.
A maggio, soprattutto, due murales dedicati a Pinocchio si aggiungeranno a quelli già fatti proprio a ridosso di quella piazza anonima.
Abbiamo, quindi, creduto giusto, bello e opportuno far sì che tale luogo, dimenticato da quarant’anni, rinasca a nuova vita nel nome dell’autore della fiaba più celebre al mondo.
Piazza Carlo Collodi darà lustro alla Tuscia oltre a rappresentare lo sbocco logico di un progetto ad ampio respiro europeo.
Chiunque vorrà firmare la petizione-appello avrà non solo la nostra riconoscenza (che è una piccola cosa), ma contribuirà – lo affermo con sicurezza – a fare del nostro antico territorio un’avanguardia della cultura internazionale.
Vi ringrazio e vi reco un saluto nel nome della fantasia».

Questi sono i link per l’appello-petizione di change.org affinché una piazza di Sant’Angelo, oggi senza nome, venga intitolata a Carlo Collodi, il creatore di Pinocchio (si può cliccare su uno dei due).

https://www.change.org/p/tutti-a-s-angelo-il-paese-delle-fiabe-dedichiamo-una-piazza-per-collodi-il-pap%C3%A0-di-pinocchio

http://chng.it/7LCgDMdG8N