«410 ragazzi 150 animatori e oltre quaranta collaboratori ieri sera hanno dato vita, coordinati e capitanati dal nostro grande Don Massimiliano allo spettacolo finale del Grest estivo della nostra Parrocchia.

Un percorso lungo tre settimane, in cui i ragazzi, divisi in quattro squadre, gialli, verdi, rossi e blu, la mattina si sono sfidati a colpi di sorrisi, giochi, gavettoni; il pomeriggio invece, guidati dalle nostre pink lady, hanno imparato a recitare cantare dipingere ballare.

Tre settimane intense, in cui i bambini hanno fatto i bambini, con la spensieratezza della loro età, con la gioia contagiosa dei loro sorrisi; tre settimane in cui tutti noi ci siamo lasciati coinvolgere dalla loro allegria, mettendoci in gioco, sporcandoci le mani di colore, tuffandoci con gli occhi la testa ed il cuore nella loro fantasia, profondamente convinti che come scriveva qualcuno seri bisogna esserlo, non dirlo, e forse neanche sembrarlo!

Ieri sera con la dolce nostalgia delle cose che finiscono, ci siamo salutati tra abbracci sorrisi e lacrime, dopo aver messo in scena uno spettacolo, sintesi delle tre settimane di Grest, a cui hanno assistito migliaia di persone.

Un ringraziamento va a famiglie, genitori, nonni, zii, amici per essere stati presenti ieri sera e per aver accompagnato e supportato i ragazzi in queste tre settimane; agli animatori, arbitri, organizzatori, e a tutto lo staff di collaboratori, tasselli imprescindibili per costruire questo grande colorato mosaico; al Sindaco e all’assessore Sberna che ieri sera non sono voluti assolutamente mancare con il solito affetto e simpatia; a tutti i ragazzi, i nostri colori più belli, il nostro motore del fare, la nostra gioia, il nostro futuro.

Ma il ringraziamento più grande va al nostro caro Don Massimiliano, che ci ricorda ogni giorno, non con le sue parole, quanto piuttosto col suo esempio, che, come scriveva Pessoa, ciò che conta davvero nella vita è mettere sempre, tutto quello che si è, in ciò che si fa!».

 

Commenta con il tuo account Facebook