«La consigliera Ciambella, evidentemente, cercava un titolone sui giornali e l’ha trovato, ma le cifre contenute nella sua interrogazione su Talete sono tutte sballate, come evidenzierà la risposta del sindaco.» – è quanto dichiara Giulio Marini, consigliere comunale di Forza Italia a Viterbo.
«Ciambella, infatti, parla di 112mila euro già spesi da Talete per la ricerca di un socio privato, ma, per questa operazione, finora la società ha speso 31.500 euro: la differenza è di circa 80mila euro. Quindi, Ciambella è male informata, così come lo è sulla formazione dei dipendenti di Talete in merito alla Trasparenza. Si tratta, come tutti sappiamo, di materia molto complessa e, proprio per questo, la società ha affidato un incarico per consulenza e assistenza per supporto giuridico amministrativo, utilizzato, da agosto a oggi, per la formazione obbligatoria del personale. E nei prossimi mesi Talete proseguirà la formazione sulla Trasparenza. Dire che il personale non è adeguatamente formato in materia, dunque, è ingiusto e ingeneroso, non nei confronti della società, ma del personale stesso. Comprendo che fare opposizione è difficile, se non si hanno argomenti validi, ma utilizzare dati non veri porta soltanto a brutte figure.»
Articolo precedenteMontefiascone, completato l’addobbo natalizio in Piazzale Roma
Articolo successivoL’Associazione PolisGens Unità e Fraternità APS plaude alla approvazione all’unanimità dell’introduzione del principio di Fraternità nello Statuto del Comune di Marta.