Torna anche quest’anno all’Orto Botanico l’appuntamento con Erborando, il corso teorico-pratico per imparare a riconoscere e raccogliere le erbe spontanee del nostro territorio. Oggi sempre più spesso si sente parlare di erbe spontanee e cibo selvatico, e dagli orti sinergici ai mercati dei produttori, dai ristoranti chilometro zero agli agriturismi, un numero sempre maggiore di amanti della natura e del cibo genuino vanno riscoprendo il valore di delle piante spontanee, ai più poco note.

Con le giornate più lunghe è il momento giusto per andare alla riscoperta delle piante spontanee del territorio, con lezioni in aula e passeggiate lungo campi incolti, margini delle strade, vigneti, un viaggio alla scoperta del mondo delle piante selvatiche commestibili, rappresentanti di un patrimonio naturale legato alle tradizioni culturali ed ai mille usi domestici ed alimentari del territorio viterbese che la tradizione ci ha tramandato.

Saranno in tutto nove gli incontri che si terranno nei giorni di venerdì e sabato presso l’Orto Botanico e nel territorio, a partire dal 13 marzo fino al 18 aprile. Il corso è rivolto a tutti, dai neofiti e più curiosi, ai raccoglitori occasionali, ma anche semplicemente a chi desidera avvicinarsi alla natura.

I partecipanti avranno l’opportunità di imparare a riconoscere le erbe spontanee commestibili, raccoglierle secondo le fasi fenologiche di ciascuna pianta, ma soprattutto distinguerle con certezza da eventuali specie tossiche simili. Andare alla ricerca di così tante forme vegetali consentirà ai corsisti di avvicinarsi alla natura guardando con occhio diverso e meno distratto gli habitat che li circondano, ritrovando sapori speciali ben lontani da quelli a cui siamo abituati.

Il corso, tenuto dalla professoressa Laura Zucconi, le dottoresse Monica Fonck, Sabrina Tempesta e da Giorgio Chioccia, si concluderà con una degustazione guidata delle erbe del nostro territorio e la consegna degli attestati di partecipazione.

Quaranta è il numero massimo di partecipanti, cinque posti saranno riservati a studenti dell’Università della Tuscia, che dovranno presentare la domanda d’iscrizione alla segreteria dell’Orto Botanico. La quota d’iscrizione è di 150 euro e comprende lezioni teoriche e attività pratiche. A ciascun partecipante sarà consegnata una copia del volume ad hoc realizzato, che raccoglie 65 schede, una per ognuna delle specie trattate, ciascuna composta da una descrizione botanica, immagini, curiosità e aspetti culinari.

Il pagamento può essere effettuato su C/C bancario CARIVIT Ag. 3 Viterbo, intestato ad: Azienda Agraria Didattico-Sperimentale “Nello Lupori” (IBAN IT94 K030 6914 5001 0000 0300 003) con causale “Orto Botanico, iscrizione corso ERBORANDO 2020”.

Per consultare il programma, scaricare i moduli e per tutte le altre informazioni, visitare il sito dell’Orto Botanico www.ortobotanico.unitus.it.