Uno spaccato del mondo contemporaneo, una vicenda drammatica che ancora conserva aspetti oscuri, un personaggio indimenticabile. In scena per “Tramonti a Ferento” nell’Area Antiche Terme domani, venerdì 12 agosto  (ore 19.30) “Lady D” di Clelia Ciaramelli nell’interpretazione di Annalisa Favetti con la regia di Pino Ammendola

Subito dopo l’incidente stradale sotto il tunnel del Pont De L’Alma a Parigi, dai rottami fumanti dell’auto, si libra la voce di Lady D, la principessa più amata nel mondo, in una sorte di delirio premorte, inizia a raccontare la sua storia conducendo gli spettatori nel suo mondo più intimo e segreto.

La morte di Diana Spencer avvenne nelle prime ore di domenica 31 agosto 1997. Insieme a Diana morirono l’imprenditore Dodi Al-Fayed, suo compagno, e il conducente dell’auto sulla quale viaggiava la coppia, Henri Paul. Sulle cause dell’incidente sono state avanzate numerose ipotesi. Mentre le vittime giacevano tra le lamiere dell’auto incidentata i fotografi raggiunsero il luogo dello schianto, chiamando i soccorsi e cercando di aiutare le vittime; alcuni scattarono anche delle fotografie. In seguito all’arrivo dei soccorsi e delle forze dell’ordine i giornalisti furono allontanati.

Articolo precedenteTra i rami dell’arte: apertura straordinaria notturna di Santa Maria in Castello
Articolo successivoViterbo, commemorazione dell’eccidio di Ponte di Cetti