Martedì 19 Ottobre 2021 nella Sala Reggia del comune di Viterbo, 6 comuni, un istituto superiore, vari professionisti ed associazioni hanno presentato un progetto che, prendendo spunto da San Pellegrino in Fiore, ormai da quasi 40 anni alla ribalta del capoluogo, promette di esaltare la dicotomia tra pietra locale e peperino per dar luogo al brand Tuscia da sempre ricercato ed ancora non diventato realtà.

I prodotti DOP della Tuscia Viterbese hanno ormai da anni raggruppato le eccellenze eno-gastronomiche di questa terra nascosta tra Roma e Toscana. Project Tuscia, Tuscia Turistica, Tuscia università solo per citarne alcuni, sono realtà visceralmente legate alla nostra terra. Tuscia in fiore prova a dare un Brand sinonimo di Fiore, Rinascita, Primavera e Colori.

La Primavera in Tuscia…arriva presto.

 

Articolo precedenteGiulia Napoli sul red carpet di Roma
Articolo successivoAl via il nuovo Corso di micologia promosso dall’Università Agraria di Tarquinia e l’Amevit