«La Federazione provinciale Usb Viterbo esprime piena solidarietà e vicinanza all’Associazione nazionale partigiani d’Italia per il vigliacco attacco ricevuto durante una riunione alla sede provinciale dell’Anpi “Nello Marignoli”. Un attacco – commenta la Federazione Provinciale Usb – di stampo fascista, con chiari intenti intimidatori, commesso da gruppetti ispirati da ideologie nulle, che hanno già mostrato storicamente il loro fallimento.

Continuano, nel silenzio istituzionale, queste azioni provocatorie e di disturbo durante occasioni di incontro e scambio fra persone, come conferenze, riunioni e manifestazioni. Incontri culturali, evidentemente sconosciuti a chi effettua queste azioni di disturbo, che partono da Ieri per capire l’Oggi e cercare di trasformarlo, tenendo sempre saldi i principi della giustizia sociale, dell’antirazzismo e dell’antifascismo.

Cittadini, attivisti, migranti e tutti coloro che si riconoscono nei principi cardine della Costituzione Italiana, principi che ricordiamo si basano sull’antifascismo, saranno sempre vigili e pronti.

Non saranno certo gruppetti di questo tipo a fermare le azioni di lotta per rivendicare, non solo i propri diritti, ma quelli di tutti».