Liceo Ruffini

2° incontro di “ A volte ritornano…” 4 ed.

Venerdì 21 Dicembre alle ore 14.30 presso l’Aula Magna del Liceo Scientifico “P. Ruffini” si terrà il 2° incontro della quarta edizione del progetto “ A volte ritornano …”

A parlare della propria attività di ricerca sarà Francesco Sciortino, ex studente del Liceo ed ora dottorando presso il Plasma Science and Fusion Center al Massachusetts Institute of Technology (MIT) di Cambridge (Boston, USA), una delle più prestigiose università del mondo.

Francesco ha frequentato il Liceo Ruffini fino al terzo anno e poi la sua formazione “è stata, per sua scelta, tutta internazionale: gli ultimi anni di liceo investiti in un International Baccalaureate vicino Lancaster, Inghilterra, poi laurea e master all’Imperial College di Londra,…., e alcune esperienze di ricerca importanti tra cui un anno passato a scrivere la tesi a Losanna, in Svizzera, e un soggiorno estivo a Princeton, USA. (…… )

Francesco è sicuro che siano state proprio le sue esperienze in tanti Paesi e contesti diversi, conquistate con tenacia una dopo l’altra, ad aprirgli le porte del MIT……”dalla rivista Micron del 30-07-2018.

Venerdì 21 Dicembre Francesco terrà dunque un seminario dal titolo “Fisica dei plasmi e superconduttori per la fusione nucleare” nel quale parlerà essenzialmente della sua attività di ricerca sia agli studenti delle classi V del Liceo Ruffini che a chiunque, studente e non, sia interessato alla scienza ed alla ricerca.

«La quarta edizione del progetto “A volte ritornano ….” prevede un ciclo di nove seminari di formazione ed informazione scientifica. I seminari – comunica il responsabile del progetto Prof. Alessandro Ercoli – saranno tenuti da ex alunni del Liceo, laureati in Fisica, Matematica, Ingegneria e Medicina, attualmente impegnati in attività di ricerca anche presso enti prestigiosi di livello internazionale, e costituiscono sia una preziosa occasione di aggiornamento su alcune delle attuali linee della ricerca scientifica che un utile contributo per l’orientamento degli studenti.

In particolare, l’esperienza di ciascun relatore sottolinea come la ricerca scientifica possa, ancora oggi, rappresentare un possibile percorso formativo e professionale».