Domenica speciale a Grotte S. Stefano con il “CircMas” L’Ass. “Circo Verde” propone il 18 dicembre il Villaggio teatrale
e circense con artisti di rilevanza nazionale e internazionale

Domenica 18 dicembre, piazza dell’Unità a Grotte Santo Stefano (VT), si trasformerà con “CircMas” in un teatro a cielo aperto e in uno chapiteau di circo immaginario per inaugurare il calendario di eventi per le festività natalizie, che prevede tanti spettacoli e attività ludiche e culturali dedicate a tutti e in particolare ai più piccoli.
La manifestazione è organizzata e diretta dall’Associazione “Il Circo Verde”, meglio conosciuta nella Tuscia per il Festival Internazionale di Artisti di Strada “Teverina Buskers”, e realizzata con il contributo del Comune di Viterbo.

Il villaggio teatrale e circense “CircMas” a partire dalle ore 10,30 e fino alle 19 proporrà un ricco programma di spettacoli: il CamionTeatro dei Teatri Mobili proporrà lo spettacolo “Antipodi” (ore 12,00, 15,30, 16,30, max 35 posti a replica previa prenotazione via mail a: HYPERLINK “mailto:[email protected][email protected]); la Compagnia “Circo Mare” si esibirà con “Meno male che è Natale” (ore 14,45), uno spettacolo imperdibile; la Premiata Compagnia Amilcare Polpacci e F.lli, fondata da due clown romani, prevede l’esibizione dei suoi atleti circensi (ore 16,00) che sfrecceranno su velocipedi d’epoca proponendo numeri di circo.

Momento significativo della giornata sarà rappresentato dal “Ciocco dell’Abbondanza” (ore 17), tradizione pagana del Natale un tempo diffusa nelle campagne della Tuscia viterbese e non solo, a cui tutti i visitatori saranno invitati dagli artisti a partecipare distribuendo loro dei foglietti in cui scrivere dei desideri o dei buoni propositi per il Natale e per il nuovo anno. Questi desideri saranno poi appesi a un albero installato su un ceppo di legno, chiamato appunto “Ciocco dell’Abbondanza”. Al termine degli spettacoli di teatro e di circo un banditore aprirà al rituale, spiegandone le origini e lo svolgimento. Il tutto si concluderà con il rituale dove si brucerà l’alberello nell’ambito di uno spettacolo circense di fuoco.

“Il nostro obiettivo – dichiara Simone Romanò, presidente dell’Ass. Circo Verde – è quello di portare ai cittadini di Grotte Santo Stefano, e soprattutto a chi ha più difficoltà a spostarsi verso il capoluogo di provincia, un’offerta culturale alla pari di quella che offrono le grandi città, e cioè un vero e proprio teatro, unitamente a compagnie di spicco sulla scena teatrale e di circo contemporaneo italiana e internazionale”.

Non mancheranno stand enogastronomici a chilometro zero con prodotti e dolciumi natalizi della Tuscia del Viterbese e food truck per allietare la presenza dei visitatori. Saranno anche presenti stand facenti capo ad associazioni autoctone attive nel sociale che sapranno proporre laboratori e mercatini natalizi per bambini.

L’ingresso agli spettacoli del “CircMas” è libero. Il programma completo e le informazioni necessarie alla prenotazione degli spettacoli sono disponibili su Facebook e Instagram de “Il Circo Verde” e sul sito HYPERLINK “http://www.ilcircoverde.com/” www.ilcircoverde.com

Articolo precedenteTarquinia, tornano l’ufficio postale di Babbo Natale, il Polo Nord e il giardino incantato
Articolo successivoDeposito scorie radioattive. Incontro pubblico a Vasanello