Un evento da ripetere. Ne è convinta l’assessore all’agricoltura Ludovica Salcini a pochi giorni dalla conclusione di Visitiamo Viterbo gustandola, l’iniziativa svoltasi nella sala Gatti venerdì 11 e sabato 12 ottobre, dedicata alle tipicità agroalimentari del territorio. “Mi ritengo molto soddisfatta per come è stata organizzata, per le numerose iniziative che si sono susseguite e per il numeroso pubblico che ha scelto di visitare questa prima edizione di Visitiamo Viterbo gustandola”. L’evento, lo ricordiamo, è stato organizzato dal Comune di Viterbo – assessorato all’agricoltura, col contributo di Arsial e la collaborazione di alcune realtà istituzionali e associative del territorio, come la Camera di Commercio con il marchio Tuscia Viterbese, Confartigianato Imprese Viterbo, Cat, Cna, Slow Food Viterbo e Tuscia, le reti di imprese Viterbo Capitale medievale ed Enjoy Viterbo e la Pro Loco Viterbo. “Durante la due giorni – ha aggiunto l’assessore Salcini – si sono alternati laboratori, show cooking, degustazioni, incontri con le scuole, incontri tematici e visite guidate alla scoperta di suggestivi angoli e pezzi di storia della città dei papi, accompagnate rigorosamente da degustazioni all’interno di aziende come il caseificio Cioffi e la Bottega del Gusto Viterbo Mia. Produttori e chef locali hanno saputo trasmettere grande passione per il proprio lavoro. É bello vedere quanta passione e tradizione ci sia dietro un prodotto. I prodotti del nostro territorio devono rappresentare un motivo di orgoglio per la nostra città. Ringrazio davvero tutti i protagonisti di questa iniziativa: enogastronomi, degustatori, artigiani e tutte le aziende coinvolte in questa avventura. Ringrazio i nostri partner, senza i quali poco avremmo potuto fare. Una collaborazione davvero proficua e concreta che mi auguro possa ulteriormente consolidarsi. Così come proficuo e ricco idee si è rivelato il tavolo organizzato la mattina del sabato con le varie associazioni di categoria e con l’Ordine degli agronomi della provincia di Viterbo. Abbiamo parlato di agricoltura, di opportunità e sviluppo, e soprattutto abbiamo ipotizzato una serie di nuovi incontri dedicati alla valorizzazione e alla promozione delle nostre eccellenze. Un ringraziamento alle scuole che sono intervenute e che hanno partecipato attivamente ai laboratori organizzati da Slow food. Tutti quanti abbiamo ribadito l’esigenza di fare squadra, di fare rete tra istituzioni, associazioni e addetti ai lavori – ha concluso l’assessore Salcini -. E mi sembra che questa nostra iniziativa sia stata davvero un bel punto di partenza”.